GarbatellaToday

Pup viale Leonardo da Vinci, una raccolta firme contro il parcheggio

Il comitato No Pup Indignati di viale Leonardo da Vinci organizzerà una raccolta firme contro la costruzione di 77 posti auto lungo Viale Leonardo da Vinci

Il comitato No Pup Indignati di viale Leonardo da Vinci organizzerà sabato 12 novembre una raccolta firme contro il parcheggio nel viale. “Noi cittadini della zona di viale Leonardo da Vinci e di tutto l’undicesimo Municipio continuiamo ad esprimere la nostra netta contrarietà alla costruzione di 77 box privati nel viale: progetto che abbiamo sempre ritenuto inutile, spreco di territorio pubblico, antidemocratico, dannoso per l’ambiente e pericoloso per la nostra sicurezza e quella delle nostre case".

"Mille firme per la petizione al sindaco Alemanno e all’assemblea capitolina, per chiedere lo spostamento del parcheggio per i seguenti motivi: inadempimento dei criteri di base del Piano Urbano Parcheggi nato per rispondere ai problemi di traffico e parcheggio. La realizzazione di 77 box privati non risolvono questi problemi che per altro non esistevano; serio e reale rischio di danneggiare i palazzi adiacenti agli scavi con gravi conseguenze per i proprietari che da anni denunciano, con perizie di geologi e ingegneri, l’assoluta inadeguatezza del terreno".

"Il rischio e la preoccupazione sono estesi anche alle scuole adiacenti che hanno l’ingresso sul cantiere stesso;  abbattimento di quasi tutti gli olmi del viale creando ancora più instabilità al terreno ricco di acqua e deturpando un’enorme zona del quartiere. Olmi che hanno più di 50 anni e che sono simbolo naturale di questo viale verranno sacrificati per la costruzione di box privati; congestione della viabilità di un viale che è un’arteria fondamentale per il traffico della zona di Garbatella/San Paolo/Colombo. La riduzione forzata ad una carreggiata sta provocando già da più di un anno seri problemi di viabilità, aumento dello smog e polveri ma soprattutto reale problema di sicurezza (continui incidenti e investimenti di pedoni)".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Mille firme per l’esposto alla Procura della Repubblica con il quale chiediamo agli organi competenti che venga effettuata un’inchiesta approfondita che valga a scongiurare la commissione di reati contro noi cittadini e contro la sicurezza pubblica, con particolare riferimento alle norme poste a tutela della stabilità degli edifici, del buon andamento dell’amministrazione pubblica, della sicurezza, dell’ambiente e del patrimonio pubblico e privato. Siamo convinti che solo la protesta consapevole e responsabile dei cittadini a difesa del territorio, dell’ambiente, delle proprie case e delle proprie famiglie potrà fermare lo scempio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di luglio: i quartieri dove ci sono stati più casi

  • Gita fuori porta: cinque luoghi da non perdere a due passi da Roma

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: quattro arrivano da altre regioni. I dati Asl del 31 luglio

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 30 luglio

  • Coronavirus, 9 nuovi casi a Roma. Tutti i dati dalle Asl del primo agosto

  • Coronavirus, a Roma città 25 nuovi positivi al Covid19: 34 in tutto il Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento