GarbatellaToday

Palladium: “Le scelte di Barca cancellano 10 anni di lavoro”

La Fondazione Romaeuropa ha indetto una conferenza stampa, per denunciare “le scelte che penalizzano gravemente un progetto che ha portato a teatro 34mila persone solo nel 2013” Replica Marotta: “Romauropa sarà ancora protagonista”

L’uscita di scena della Fondazione Romaeuropa dal teatro Palladium, è meno pacifica delle previsioni. Dopo aver cancellato la programmazione per tutto il 2014, è stato spiegato in giornata il motivo che  ha determinato una tale scelta. Convocata una conferenza stampa sul tema, Fondazione Romaeuropa ha voluto chiarire, anche attraverso un comunicato, “la difficile situazione che ci ha coinvolto dal luglio 2013 al febbraio 2014. L’assenza di un dialogo chiaro e continuo con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Roma - la cui titolare è Flavia Barca –ha creato confusione ed incomprensioni inutili anche con Roma Tre, dopo 10 anni di collaborazione felice”.

LE SCELTE DRASTICHE DI ROMA CAPITALE - Un percorso decennale che sembra sia stato bruscamente interrotto. “I tagli comunali ai finanziamenti della Fondazione per il 2013, definiti solo a novembre -  leggiamo sempre nella nota – non ci permettono più di proseguire la collaborazione con l’Università Roma Tre al Palladium, cancellando dieci anni di progetto artistico – nel teatro di piazza Bartolomeo Romano –che solo nel 2013, insieme a Romaeuropa Festival, ha registrato 34.283 presenze”. Il comunicato si chiude poi con una domanda ed un’osservazione. “Ci chiediamo in nome di quale politica culturale avvengano le scelte dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Roma”. Segue l’osservazione: “il progetto d’intervento pubblico annunciato il 30 gennaio ci ha colto di sorpresa e fino ad ora non ci ha coinvolto in alcun modo”.

IL MUNICIPIO APRE A ROMAEUROPA - Sull’argomento è intervenuto anche l’Assessore alle Politiche Culturali del Municipio VIII Claudio Marotta, rispondendo ad un post di qualche giorno fa, divenuto nel pomeriggio oggetto di alcune considerazioni critiche. “Non c'è bisogno di scomodare la Verità. I fatti sono chiari, come le nostre parole. In partenariato con le altre istituzioni chiamate in causa stiamo operando il rilancio di un intero quadrante della città. Romaeuropa, come abbiamo sempre affermato, deve essere culturalmente protagonista di questa vicenda. Tutto ciò che fino ad oggi è stato messo in campo non fa altro che rafforzare quello che sarà un hub della creatività in città”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Si spegne l’Auchan di Porta di Roma: lo spettro dell’esubero su 250 lavoratori

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Apre il centro commerciale Maximo, mancano le opere per il quartiere. Le spiegazioni dell'azienda

  • Omicidio a Marconi: colpito da una coltellata, morto 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento