GarbatellaToday

Bambino ferito, cresce la protesta: chiesti più fondi per la manutenzione scolastica

Attraverso un presidio, svoltosi davanti alla scuola del bambino puntosi con la siringa, si è tornati a chiedere più stanziamenti per la manutenzione delle scuole. "Dove sono i 3,5 miliardi promessi da Renzi?"

La vicenda del bambino puntosi con una siringa nel giardino dell’asilo Ranocchio Scarabocchio, ha riacceso i riflettori sulla scarsa manutenzione scolastica. Nel pomeriggio una trentina di genitori ed alcuni consiglieri d'opposizione, hanno protestato pacificamente davanti ai cancelli della scuola di Roma 70. Tornando a chiedere maggiore attenzione.

SUL POSTO - Alla manifestazione, era presente anche il Capogruppo municipale di Forza Italia Simone Foglio, ieri accorso per primo al Ranocchio Scarabocchio. “Quando sono arrivato, verso le undici, ho trovato i carabinieri, i vigili urbani e l’ufficio tecnico sul posto.  Sono andato subito perché, da papà, la vicenda mi ha davvero impressionato” ci ha raccontato il Consigliere, raggiunto al telefono.

I PRIMI INTERVENTI - La scuola non è stata chiusa anche se ci ha spiegato Foglio “è stata bonificata una prima parte esterna ed è stata messa sotto sequestro l’area dove il bambino ha raccontato d’essersi punto. La bonifica proseguirà nei prossimi giorni, anche all’interno della scuola, perché l’ago non si è trovato. Adesso i genitori chiedono giustamente di mettere in sicurezza il giardino, anche perchè c'erano due varchi nel recinto. E poi si chiede una migliore illuminazione ed un sistema di videosorveglianza. La risposta che si sentono ripetere è la stessa: mancano i fondi ”.

LE RISORSE NECESSARIE - Il presidio che si è svolto nel pomeriggio, cui ha partecipato il Coordinamento e i Club di Forza Italia insieme ad alcuni genitori e nonni, è stato dettato non solo dalla preoccupazione, ma da precise richieste. “Io, con la commissione scuola, a settembre ho svolto sopralluoghi presso tutti gli istituti di competenza municipale, dunque gli asili nido e le materne. La situazione è disperante: servono risorse. Si va dalle infiltrazioni nei soffitti alla cordicella rotta della tapparella, che lascia le classi o perennemente al sole o viceversa al buio. Con la manifestazione di oggi, quindi, abbiamo voluto chiedere dove siano finiti i 3,5 miliardi di euro promessi dal governo Renzi per la manutenzione scolastica. A tal proposito poi – chiude l’intervista Foglio – vorrei sottolineare che ieri l’Assessore Cattoi non si è degnata di fare un salto al Ranocchio Scarabocchio. Era troppo impegnata a farsi bella nelle scuole della Garbatella, per venire fino a Roma 70”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Si spegne l’Auchan di Porta di Roma: lo spettro dell’esubero su 250 lavoratori

  • Miss Roma 2020: in 15 per l'ambita corona. Domenica la premiazione a Frascati

  • Ai funerali Willy arriva 'Er Brasile', Minnocci respinto all'ingresso: "Trattato come bandito, ma volevo solo portare fiori"

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento