GarbatellaToday

Necropoli Ostiense, il Campidoglio punta sulla valorizzazione. Apre nel fine settimana?

Roma Capitale vuole rendere più accessibile l'antico cimitero di via Ostiense. Al vaglio la possibilità di creare biglietti integrati con i musei della zona. Conia (PD): "Ci stavamo già lavorando come municipio, ma il Comune non ha voluto saperne"

Foto di F. Conia

Il sepolcreto di via Ostiense ha una posizione che non lo favorisce. Anche la tettoia, pensata per proteggerlo, finisce invece per nasconderlo. Forse è per questo che molti cittadini, pur passandovi accanto, non si soffermano ad ammirarlo. Eppure a pochi metri dala basilica di San Paolo fuori le mura, c'è una necropoli di straordinaria importanza

Il cimitero, da almeno un anno, è stato attenzionato dalla commissione Cultura di Roma Capitale. Attualmente è poco valorizzato. Eppure si tratta di un sepolcreto dove, dal I secolo a.C. al IV d.C.,  gli antichi romani avevano sepolto i propri cari. Ed al cui interno  è possibile rintracciare, come ha ricordato la consigliera pentastellata Eleonora Guadagno "il passaggio dal rito dell’incinerazione a quello dell’inumazione". Dalla commissione che Guadagno presiede, è stato pertanto elaborato un documento che l'assemblea capitolina ha condiviso all'unanimità. L'obiettivo è semplice: quel sito archeologico va valorizzato.

Un sito difficile da visitare

"Ad oggi la necropoli è visitabile su richiesta oppure durante aperture straordinaie in quanto – si legge nella mozione votata all'unanimità dall'Assemblea Capitolina – perchè  il personale di Zetema che ne ha la custodia si divide prestando servizio anche presso altri siti archeologici del territorio romano". Eppure all'interno dell'area, "sono ancora custoditi preziosi affreschi che andrebbero resi visibili dall'esterno" magari ricorrendo ad ausilii tecnologici di ultima generazione.

Le risorse, l'accessibilità e la ricerca

Per valorizzare il sepolcreto Ostiense, occorrono fondi. Per questo l'Assemblea Capitolina ha chiesto alla Sindaca di individuare, nella Variazione al bilancio di previsione, delle risorse economiche da destinare all'area archeologica. Servono per  "rendere accessibile alla cittadinanza ogni fine settimana l'interno del manufatto dotandolo delle condizioni di sicurezza". Ma anche per "restaurarne gli affreschi" e per "riavviare un'azione di ricerca del sito, ferma al 1918, anche avvalendosi di un rapporto di collaborazione con le università competenti al fine di valorizzare al meglio il sito".

Una possibile sinergia

La mozione, sottoscritta dai consiglieri di maggioranza e di opposizione, prevede anche di valutare la possibilità di costituire un biglietto integrato con la Centrale Montemartini ed il museo di Porta San Paolo. "Su molte delle cose previste nel documento votato dall'Assemblea Capitolina, noi stiamo lavorando da anni – fa sapere Flavio Conia, presidente della commissione Cultura nel Municipio VIII –  quindi premettendo che siamo d'accordo con le richieste fatte, penso tuttavia che potevano essere integrate con il lavoro fin qui svolto dall'Ente di prossimità".

Il progetto "adotta un monumento"

Da parte del Municipio VIII, negli ultimi anni, era già stato intrapreso un percorso finalizzato a valorizzare il sepolcreto. "Noi abbiamo ottenuto  il via libera della Sovrintendenza per inserire quell'area nell'ambito del progetto 'adotta un monumento'. Lo abbiamo inserito tra i beni adottabili dalle scuole perchè i bambini sono un grande veicolo di conoscenza e promozione della città. Infatti nel 2016 vi abbiamo portato tre classi, ottenendo un ottimo riscontro. Inoltre –  aggiunge il presidente della commissione scuola – vorrei sottolineare che è giusto che il Campidoglio cerchi di creare una sinergia con la Centrale Montemartini ed il Museo di Porta San Paolo. Dopotutto con lo stesso fine noi avevamo promosso, durante la consiliatura di Marino, le iniziative del museo diffuso. Avremmo voluto mettere a disposizione del Campidoglio tutte le esperienze e per questo ho ripetutamente provato a contattare la presidente Guadagno, anche attraverso canali ufficiali, non ho però avuto alcun riscontro". L'obiettivo di valorizzare la necropoli resta comunque condiviso. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

Torna su
RomaToday è in caricamento