GarbatellaToday

San Paolo, il Pup da Vinci è finito nel dimenticatoio: "Ma di notte è ancora un dormitorio"

Il cantiere del Pup di Largo Da Vinci dopo tante battaglie è ancora al suo posto. Rovelli (NoPUPindignati): "Siamo fermi alla revoca della concessione. L'area però è sempre degradata e di notte ci dormono"

I rifiuti ed i container sono ancora lì. Il cantiere di Largo Da Vinci, sembra sfidare il tempo, i cittadini e le amministrazioni che hanno provato a contrastarlo. Nonostante il silenzio in cui l’area destainta al Piano Urbano Parcheggi è piombata, i problemi restano sul piatto.

L'AREA DIMENTICATA - Il degrado, è stato solo parzialmente confinato. “Non si parla più della revoca che era stata promessa – tuona Roberta Rovelli, del Comitato NoPUPIndignati – il risultato è che  Largo Da Vinci continua ad essere un ricettacolo di rifiuti. I container poi, sono usati come dei dormitori. Di giorno non ci vedi nessuno, ma la notte tornano ad essere popolati. Insomma, non è cambiato praticamente niente”.

LO STATO DEL CANTIERE- Le mobilitazioni, i presidi, l’unanime accordo del Consiglio municipale ed addirittura le provocazioni dell’amministrazione locale, non hanno sortito l’effetto sperato. “La situazione è un po’ più sotto controllo rispetto al passato, perché gli alberi sono stati potati e la recinzione sta tenendo – osserva l’ex Presidente Catarci – però la questione della revoca non è più stata affrontata”.

LA REVOCA PROMESSA - “L’attuale amministrazione deve provare a mantenere viva l’attenzione, confrontandosi con il consorzio Ascogem e con l’ufficio centrale. Proprio da quest'ultimo era arrivata la promessa di una revoca, caso più unico che raro nelle condizioni in cui versava il PUP. Il concessionario poi, da segno di volersene andare, ma il Municipio se davvero ci tiene, deve farsi parte attiva con il Presidente e l’Assessore competente. Noi, se si tornerà a discuterne in Consiglio municipale – promette l’ex Minisindaco – faremo la nostra parte”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • altra intervista alla fuffa, come direbbe qualcuno. ormai catarci conta come il due di picche, inoltre il pup è un sua responsabilità, quindi farebbe meglio a stare zitto

  • Staremo a vedere cosa faranno i M5S in merito a questa vergogna infinita