GarbatellaToday

Da Montagnola a San Paolo, la gestione di Acea fa acqua da tutte le parti

Perdite idriche a San Paolo ed alla Montagnola, in quest'ultimo caso all'interno della sede municipale. Catarci: "Possibile che un'azienda del Comune non intervenga dopo nostri solleciti? Ma l'Acea c'è ancora?"

Per giocare un po’ con le parole, potremmo riassumere  la notizia scrivendo che la gestione di Acea, nel Municipio VIII, sta cominciando a fare acqua da tutte le parti. Le perdite idriche nel territorio infatti, si sono raddoppiate nel corso di una sola giornata. Il primo problema è stato segnalato, nella mattinata, a San Paolo. Poi, nel pomeriggio, anche alla Montagnola.

IL LAGHETTO DI SAN PAOLO - Il Presidente del Municipio VIII aveva provato a scherzarci sopra. “Mai avremmo  immaginato che l’ACEA volesse aggiungere al complesso realizzato  tra via Alessandro Severo e via Galba, dov’è presente uno skate park attrezzato, un teleferica, ed un campo per il baseball, anche un vero e proprio laghetto artificiale”. Il problema, nella strada ravvisato non per la prima volta, ha riguardato una “copiosa perdita di acqua che va avanti da giorni e giorni”.

IL DISSERVIZIO E LE SEGNALAZIONI - La questione poi era stata affrontata seriamente dal Minisindaco. “E’ mai possibile che un’azienda di servizi pubblici di proprietà di Roma Capitale non si degni né di intervenire in proprio né di farlo dopo la segnalazione proveniente dal Municipio? – scriveva Catarci - Cosa bisogna fare per farsi ascoltare e collaborare con ACEA? Ci sarà qualcuno in Campidoglio che, contratto di servizio alla mano, chiederà conto di questo come degli altri disservizi e pretenderà un risarcimento per la collettività?”.

LA CASA DELL'ACQUA - Al disagio ravvisato a San Paolo, nel corso della giornata ne è seguito un altro. “Dopo quello nel quartiere San Paolo di stamattina, l’ACEA  non contenta ci regala un altro laghetto, stavolta all’interno della sede istituzionale del Municipio Roma VIII, in via Benedetto Croce alla Montagnola” . Il problema qui, è legato alla prossima erogazione di un servizio che l’azienda sta offrendo in tutta la provincia di Roma.“Una settimana fa sono iniziati i lavori per l’installazione della Casa dell’Acqua – spiega Catarci – un distributore automatico gratuito di acqua naturale e frizzante. I lavori dovevano durare un giorno o due al massimo, dopo lo scavo e poi l’allaccio alla rete idrica, prima ancora del posizionamento del macchinario, si è presentata una vasta perdita d’acqua che ha creato un piccolo laghetto all’interno degli spazi municipali, già indisponibili da una settimana.Ma l’ACEA c’è ancora – conclude il Presidente del Municipio VIII – o è stata sciolta a nostra insaputa?”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Quando si possono riaccendere i termosifoni? Ecco date e orari

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

Torna su
RomaToday è in caricamento