GarbatellaToday

Da giardino degradato a cuore pulsante di Marconi: partita la raccolta fondi per il parco Veratti

L'associazione ACPS Cuore Sociale vuole trasformare in un parco attrezzato l'area verde tra largo Veratti e viale Marconi. In passato è stato un importante luogo di aggregazione sociale

Largo Veratti si trova nella parte terminale di viale Marconi, poco prima dell'immissione sulla via del Mare. E' un'area di confine, decentrata rispetto ai luoghi più frequentati del quartiere. La sua posizione l'ha spesso esposta ad un degrado che, in qualche occasione, è arrivato a lambire i pianerottoli delle case.

La riqualificazione della zona

Nel tempo, le iniziative che i residenti hanno saputo mettere in campo, hanno consentito di riqualificare la zona di Largo Veratti. Prima è stata la volta di un giardino, trasformato in un riuscito esempio di laboratorio per gli ortisti romani. Ora è la volta di un'altra area verde per la quale è appena stata lanciata una raccolta fondi.

Il sogno dei residenti

“Il Municipio VIII ci ha concesso l'affidamento dell'area. Vorremmo realizzare un luogo di aggregazione – spiegano i volontari dell'associazione Acps Cuore sociale sulla piattaforma GoFundMe – permettendo l'incontro delle diverse generazioni e fornendo un importante strumento di rafforzamento del tessuto sociale”. 

Il ritorno al passato

Il parco negli anni '80 era un luogo frequentato e perfettamente curato. Con il passare del tempo gli arredi si sono ammalorati ed una volta rimossi non sono stati sostituiti. Il progetto di questi residenti prevede infatti di ripristinare panchine, tavoli, di rifare i sentieri, di offrire ai bambini un luogo dove poter giocare.

Spazio d'incontro intergenerazionale

Attualmente l'area verde è un luogo completamente privo di spazi fruibili ed è anzi teatro di fenomeni legati alla prostituzione ed allo spaccio di sostanze stupefacenti. L'obiettivo invece dell'associazione ACPS Cuore sociale è quello di renderlo uno spazio adatto alle diverse diverse generazioni, in modo da "fornire un importante strumento di rafforzamento del tessuto sociale" . 

Le donazioni

Per  realizzare la trasformazione agognata, l'associazione si appella "al contributo di tutti". Finora questi residenti, su piattaforma GoFundMe hanno ottenuto circa 1300 euro. Un buon inizio, anche se l'obiettivo resta quello di raggiungere, tramite piccole donazioni, la soglia di 5mila. Un risultato non impossibile da raggiungere. A beneficiarne sarà l'intero quartiere.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Romanzo Criminale di Primavalle: le confessioni di Abbatino e "Accattone" risolvono 4 omicidi

  • Il monopolio di slot machine e scommesse del Re di Roma Nord, smantellato sodalizio dell'ex Banda della Magliana: 38 arresti

  • Salvatore Nicitra, il boss con la pensione d'invalidità: così l'ex della Banda della Magliana è diventato il re di Roma Nord

  • Manifestazione contro i vitalizi, Sardine in piazza e Lazio-Inter: bus deviati e strade chiuse nel week end

  • Amazon a Colleferro, ora è ufficiale. 500 posti di lavoro: ecco come candidarsi

  • Investito da un'auto mentre attraversa il Raccordo Anulare, morto un uomo

Torna su
RomaToday è in caricamento