GarbatellaToday

Rifiuti, il Municipio VIII diffida Ama. L'azienda: "I cittadini devono imparare a conferire in maniera giusta"

In conferenza stampa il presidente Ciaccheri annuncia la diffida ad Ama. Tirata d'orecchie anche al Campidoglio: "Il silenzio della Sindaca s'è fatto sentire"

Il Municipio VIII ha deciso di diffidare l'Ama. Le riunioni e gli ultimatum lanciati dalla Giunta Ciaccheri non hanno sortito gli effetti attesi. Le strade del territorio, ad una settimana dal formale insediamento della nuova amministrazione, restano sporche. Anche se l'emergenza è in buona parte rientrata, permangono diffuse sacche di degrado.

Mancati interventi a tutela della salute pubblica

In sala consiliare il neo assessore all'Ambiente Michele Centorrino, giovedì 12 luglio ha mostrato ai cittadini ed ai comitati di quartiere intervenuti le immagini dei cassonetti. Da largo Veratti a via Costantino, passando per via Caffaro e via Cloro, le foto parlano chiaro. Alla Garbatella come a San Paolo per giorni molti rifiuti sono rimasti sul ciglio del marciapiede. Nonostante l'interlocuzione avviata con Ama la situazione non può lasciare soddisfatti. "Abbiamo proceduto a diffidare l'azienda, con cui manteniamo aperto il dialogo e con cui vogliamo continuare a collaborare – ha premesso il Minisindaco Amedeo Ciaccheri – lo abbiamo fatto perchè abbiamo riscontrato che sono mancati i necessari interventi a tutela della salute pubblica del territorio".

Cosa comporta la diffida?

Nella sostanza l'iniziativa del Municipio non incrina i rapporti con l'azienda municipalizzata ai rifiuti. Il suo direttore operativo Massimo Bagatti, presente in sala, dichiara infatti di raccogliere positivamente le sfide lanciate dalla giovane amministrazione locale. Chiede però più di 48 ore per risolvere problemi che vanno affrontati cercando di vincere anche dele sfide culturali. "I residenti devono imparare a conferire i rifiuti in maniera più ortodossa" ha sottolineato più di una volta il dirigente di Ama. E proprio con i residenti ed i comitati di quartiere, si cercherà di mantenere un confronto costante. 

Il rapporto con il territorio

"Vogliamo ripristinare il valore istituzionale dell'Osservatorio sui rifiuti che era stato creato durante l'amministrazione di Marino" ha spiegato Ciaccheri.  Significa mettere attorno ad un tavolo il Municipio, i residenti ed Ama per confrontarsi sulle situazioni emergenziali ma anche sulle buone pratiche da implementare. Auspichiamo si vada verso una programmazione condivisa" ha sottolinato l'assessore all'Ambiente Centorrino. L'obiettivo è ambizioso: raggiungere il 70% di raccolta differenziata. Per riuscirvi  "c'è bisogno anche di provvedere all'assunzione di operatori sul territorio, in modo da garantire il turn over al personale già provato". Occorre  quindi puntare su una collaborazione interistituzionale.

La diffida ed il silenzio del Campidoglio

"Non abbiamo voluto attaccare nè la Sindaca nè l'assessora Montanari, per ora, per un senso di responsabilità istituzionale. Tuttavia il loro silenzio su tutta questa vicenda si è fatto sentire. Anche perchè il Campidoglio ha il compito di preservare la salute pubblica". La stoccata è arrivata a destinazione. Nel frattempo resta la diffida che si trasformerà in un esposto se, nel frattempo, Ama non provvederà "al ripristino di normali condizioni igienico sanitarie, attraverso la raccolta dei rifiuti lasciati  a terra, lo svuotamento totale dei cassonettti e la pulizia delle strada". Il messaggio è passato. Non sarà difficile verificare i risultati di quest'iniziativa.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • I rifiuti a San Paolo sono un grosso problema ....mondezza dappertutto strade e marciapiedi sporchi ....ma dovrebbero essere cambiati i cassonetti il più delle volte rotti ... bisognerebbe pensare ad un altro tipo di contenitore perché con quelli attuali spesso gli zingari ci rovistano dentro li lasciano aperti e non vi dico la puzza.... bisognerebbe e dislocarli in aree lontano dalle abitazioni ....qui a San Paolo ce ne sono.... Altro grosso problema il parcheggio selvaggio che spesso non permette al camion dell'Ama di poter svuotare i cassonetti....oltre al fatto che noi residenti abbiamo sempre l'auto sequestrata da queste persone spesso arroganti e maleducate che lasciano la macchina e non si preoccupano che potrebbero creare problemi .....

  • Parlo per esperienza diretta, la responsabilità sta da ambedue le parti, da una parte i materassi e i frigoriferi per strada non sono davvero responsabilità dell'AMA ma di chi ha una irriducibile indole da monnezzaro che si può colpire solo a colpi di sanzioni, dall'altra i mucchi di sacchetti ai piedi dei cassonetti che stazionano per più giorni sono davvero uno spettacolo indecente che non credo minimamente potrà essere risolto (anzi forse potrebbe peggiorare) con il porta a porta

    • p.s. specifico: sacchetti ai piedi di cassonetti straripanti

      • Perché qualche intelligentone lascia la macchina lì davanti "tanto nun da fastidio a nessuno" arriva il compattatore e l'autista non si crea tanti problemi a segnalare il problema al suo responsabile e proseguire la marcia, poi sicuramente capiterà anche che per motivi che non conosco il compattatore non passa ma 9su 10 e così.

  • Diffidare l'AMA, bell'idea complimentoni! Vabbé insomma abbiamo capito, pure questo è un altro che chiacchiera tanto, vende fumo ed è affetto da annuncite cronica, visto che tale "diffida" è un atto puramente formale che di esecutivo non ha un bel niente e dunque è come aver detto all'AMA "cattivi, cattivi, cattivi, siete stati taaaanto cattivi" e finisce lì. Inutile specificare l'utilizzo che l'AMA farà di questa "diffida".

  • Sui rifiuti se ne potrebbero dire a bizzeffe ... ma il fallimento del porta a porta è imbarazzante.,, quartieri invasi da immondizia... ogni aiuola ogni anfratto è dimora di sacchetti maleodoranti... non siamo ancora pronti evidentemente serve più informazione e diligenza da parte di AMA ... non si possono togliere i secchioni se poi non passate a raccogliere secondo calendario... è un disastro!!

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente in Corso Vittorio: 22enne muore travolta da un pullman turistico

  • Cronaca

    Bimba rom ferita alla schiena: Cerasela resta in ospedale, indaga la Procura. "C'è clima d'odio"

  • Politica

    Salvini sui rom: "Quattordici rimpatri? Ne mancano alcune decine di migliaia"

  • Cronaca

    Casamonica: arrestati i figli del capo clan Giuseppe. Erano sfuggiti al blitz di Porta Furba

I più letti della settimana

  • Casamonica l'erba cattiva di Roma: estorsioni e spaccio 31 arresti. Tra le vittime anche Marco Baldini

  • Sciopero treni: 21 e 22 luglio Trenitalia e Italo a rischio

  • Strade chiuse e bus deviati a Roma sabato 14 e domenica 15 luglio

  • Mafia a Roma: la Dia disegna la mappa dei clan, ecco chi comanda nella Capitale

  • Incidente in A1: morti un bambino di 6 mesi e i due genitori

  • Operazione Gramigna: colpo al clan Casamonica, i nomi degli arrestati

Torna su
RomaToday è in caricamento