Garbatella Today

Ponte Marconi, una discarica lambisce il fiume: "Sta lì da quattro mesi"

Le condizioni del Tevere continuano ad essere minate dalla presenza dei rifiuti. Sisto (Gruppo Sommozzatori): "Purtroppo il Campidoglio continua ad ignorare segnalazioni e proposte di noi fiumaroli"

Claudio Sisto,“il Sindaco del Tevere”, torna a lanciare un SOS al Campidoglio. Le condizioni del fiume restano critiche. Soprattutto a causa dei rifiuti che vi vengono sversati. Sono spesso conseguenza d’insediamenti abusivi che, una volta sgomberati, non tardano a riformarsi.

I RIFIUTI E LE SEGNALAZIONI - “Sotto al Gazometro c’è una discarica a cielo aperto che confluisce nel Tevere. Sta lì da quattro mesi e nessuno interviene, nonostante le tante segnalazioni che ho personalmente fatto” sottolinea  Sisto, Presidente del Gruppo Sommozzatori, un’associazione di protezione civile presente nel Municipio VIII. “Io mi sono autoproclamato 'il Sindaco del Tevere', perché lo navigo tutti i giorni e quindi conosco bene i suoi problemi. Ma dall’altro Sindaco, quello del Comune, non riceviamo alcuna attenzione”. Eppure il Campidoglio sembra interessato a valorizzare il rapporto tra il fiume ed i suoi abitanti. Proprio nelle ultime ore ha infatti lanciato l'evento  “Dall’Alba a Tramonto lungo il Tevere”.  

LA VALORIZZAZIONE DEL CENTRO - La proposta culturale di Roma Capitale, prevede per il 31 dicembre l'organizzazione di "Diciotto ore di eventi, lungo i dieci chilometri di fiume che interessano il Ponte della Musica e il Ponte della Scienza, Ponte Sant'Angelo, Ponte Sisto, Ponte Mazzini e Ponte Duca d'Aosta". Video artistici, letture, concerti animeranno la notte di Capodanno per la prima volta a contatto con il Tevere . “Non sono queste le iniziative che consentono di migliorare le condizioni del fiume. Si valorizza sempre la ‘zona bene’ del centro. Ma la ricchezza del Tevere è  soprattutto dall’isola Tiberina in giù". La maggior parte degli appuntamenti, sembrano in effetti concentrarsi su Roma Nord. "Il Campidoglio deve ascoltare chi noi 'fiumaroli' che sul Tevere ci stiamo tutti i giorni. – conclude ‘il Sindaco’ Claudio Sisto –  Perché si può sviluppare anche un indotto in termini turistici, se si comincia a ripulirlo e presidiarlo sul serio”.