menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Garbatella Today

Piramide: nonni e nipoti coltivano l'orto urbano nel museo dell'Atac

Gli alunni della scuola elementare Alonzi ed i frequentatori del Centro Anziani Ostiense hanno realizzato un orto nel giardinetto del polo museale di Piramide. Antonetti(PD): "La dimensione coltivata è minuscola in rapporto alla grandezza dell'iniziativa"

Alimentazione equilibrata, sostenibilità ambientale, rafforzamento dei legami comunitari. Sono questi gli ingredienti che si possono trovare a Piramide. Soprattutto a ridosso dei giardinetti compresi all'interno del Polo museale Atac. Da qualche giorno infatti, quei fazzoletti di verde, sono stati trasformati in piccoli orticelli.

UN PROCESSO NATURALE - "La dimensione dell'area coltivata è ridicola soprattutto se paragonata alla grandezza che invece ha avuto l'iniziativa in termini di ritorno d'immagine – valuta l'Assessore all'Ambiente del Municipio VIII Emiliano Antonetti -  È stato un processo totalmente spontaneo, naturale. Ed è questo il valore più grande che attribuisco a questo progetto". La curiosità dei bambini della scuola elementare Alonzi e l'esperienza dei nonni del centro anziani Ostiense hanno fatto il resto.

UNA FELICE SINERGIA - "Bypassando la generazione di mezzo, quella del consumo e delle pessime abitudini alimentari dei ritmi forsennati, il 'corto circuito'  centrianziani-scuole approccia questa esperienza andando ben oltre la conoscenza delle tecniche di coltivazione base. Viene spiegata ai bambini la cultura della sostenibilità ambientale, l'importanza di una alimentazione equilibrata, il valore delle comunità e degli spazi di aggregazione, di cui Ostiense è gravemente carente, il tutto attraverso il racconto della storia dei nostri quartieri mediante l'autorevole voce della generazione dei saggi. Il progetto – ci aggiorna l'Assessore Antonetti - andrà avanti seguendo i ritmi della natura insegnando ai ragazzi il significato del valore del tempo, l'oro del terzo millennio".

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Cronaca

      Meteo a Roma, forte vento sulla Capitale: allerta della Protezione Civile

    • Incidenti stradali

      Incidente in via Appia, motociclista contro auto: morto decapitato

    • Cronaca

      Sciopero venerdì 20 maggio, 5 sindacati differiscono la protesta

    • Cronaca

      Omicidio a Prati: gestore di una vineria ucciso da un tassista

    Torna su