GarbatellaToday

Garbatella, i "peri elettorali" sono secchi: erano stati piantati fuori stagione

La maggior parte dei peri messi a dimora a poche settimane dalle ultime elezioni municipali non hanno resistito al caldo. Romasinalbera: "L'intervento urgente del servizio giardini non è bastato"

E' la cronaca di una morte annunciata. Quella cui sono andati incontro i peri cinesi piantumati alla Garbatella, era una fine scontata. L'amministrazione Raggi aveva infatti avuto la poco lungimirante idea di metterli a dimora a maggio. Abbondantemente oltre il periodo utile per travasare  le essenze arboree. 

La segnalazione dei cittadini

"Su sedici alberi, messi in sostituzione delle ceppaie di via Licata, ne sono sopravvissuti soltanto sei" fa sapere Chiara Calpini, animatrice del gruppo Romasinalbera, il comitato nato per monitorare la salute degli alberi capitolini. "Abbiamo visto intervenire con urgenza il servizio giardini il 15 giugno, ma prima e dopo non se n'è occupato nessuno".

Alberi piantati a maggio

Dopo il taglio delle 48 robinie in via della Villa di Lucina e di numerosi pioppi in viale Giustiniano Imperatore, l'amministrazione capitolina aveva annunciato l'arrivo di nuove alberature. La notizia era stata lanciata dall'assessora all'ambiente Pinuccia Montanari. Con l'immancabile post su facebook, il 7 maggio Montanari aveva aveva comunicato l'arrivo di 21 peri da fiore alla Montagnola e 16 in via Licata, alla Garbatella.

Il flop della riforestazione

"È un lavoro che stiamo portando avanti in tutta la città per sostituire le alberate urbane giunte ormai a fine corsa, dopo anni di 'servizio'. L’obiettivo è quello di mettere a dimora, entro il 2021, decine di migliaia di nuovi alberi nell’intero territorio capitolino" aveva sottolineato l'assessora Montanari.  Il greening urbano però, una volta effettuato l'accesso agli atti, si era mostrato numericamente meno significativo di quanto annunciato dall'amministrazione. Le nuove essenze arboree sono state contestate per la giovane età, per la quantità ed anche per la stagione.

I "peri elettorali"

"Gli alberi è meglio piantarli in campagna che in campagna elettorale"aveva ironizzato Guglielmo Calcerano il portavoce romano dei Verdi, commentando l'arrivo dei peri cinesi. Erano infatti stati messi a dimoragGiusto poche settimane prima della tornata elettorale in Municipio VIII, fino a quel momento commissariato dalla Sindaca Raggi. Quell'appuntamento non è andato bene ai pentastellati. E purtroppo neppure agli alberi di via Licata.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento