GarbatellaToday

"Padre Guido non ti dimenticheremo mai": la Garbatella mantiene la promessa

Lo striscione che campeggia fuori l'oratorio esprime l'attaccamento del quartiere verso il parroco, della cui scomparsa ricorrono ora i due anni. Moccia: "Resta in piedi la petizione per dedicargli l'area verde dietro alla Regione. Abbiamo già raccolto 3mila firme"

C’è uno striscione che campeggia fuori l’oratorio San Filippo Neri. E recita: "Padre Guido la Garbatella non ti dimenticherà mai". Una promessa impressa nel cuore degli abitanti del quartiere. "Quello striscione lo abbiamo messo quando è scomparso due anni fa – ci ricorda Paolo Moccia – e da allora è rimasto al suo posto. E’ immacolato, non ha un graffio e secondo me già questo basta a far capire quanto fosse apprezzato".

L'AFFETTO DELLA GENTE - Al funerale dell’amato parroco, il quartiere è stato infatti  invaso da una folla incredibile di persone. "Mai vista tanta gente – sottolinea Moccia, da decenni impegnato come volontario nell’oratorio del San Filippo Neri – personalmente sono rimasto colpito e mi ha fatto piacere vedere che non c’erano soltanto persone venute dalla Garbatella, ma anche da altri quartieri, come ad esempio Tor Marancia. Mai vista tanta gente". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL RICORDO E LA PETIZIONE -  Per commemorare Padre Guido venerdì 22 aprile alle 19.30 si è svolta una messa di suffraggio al San Filippo Neri. Nel frattempo continua ad essere attiva l’idea di dedicargli un’area verde.  "Noi avevamo pensato al parco che sta dietro alla Regione Lazio. Era lì infatti, quando c’era soltanto un prataccio, che lui ci portava.Ricordo che in quelle occasioni ci spiegava anche le differenze tra le diverse piante. Tra la malvia ed il cappellaccio ad esempio. Per molti bambini della Garbatella, era quello il primo contatto con la natura. Per questo – conclude Paolo Moccia – sarebbe bello riuscire a dedicarglielo. E per riuscirci,  abbiamo già raccolto circa tremila firme".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: positivi due minori della stessa famiglia, chiusi ristorante e centro estivo sulla Casilina

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Coronavirus: undici nuovi contagi nel Lazio, chiusi ristorante e centro estivo nella periferia est

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

  • Tragedia a Roma: trovato nella sua auto il corpo senza vita di Rocco Panetta

Torna su
RomaToday è in caricamento