GarbatellaToday

Garbatella, i romani premiano la raccolta fondi di Muri Sicuri: “Ha vinto la solidarietà”

Nonostante la sospensione imposta per effetto del Decreto governativo, l’iniziativa di beneficienza è stata un successo. Al comune aquilano vittima del terremoto andranno oltre 12mila euro

Ha vinto la solidarietà. L’iniziativa messa in campo dalla guide di “Muri sicuri”, ha di gran lunga superato le attese. I romani hanno premiato lo scopo benefico dell’iniziativa. Ed anche se, per evitare problemi legati al contagio del Coronavirus, non è stato possibile organizzare le visite previste, le donanzioni sono state esaltanti.

La generosità dei romani

“Ce l'abbiamo fatta tutti insieme” hanno dichiarato soddisfatte le organizzatrici dell’iniziativa. Il risultato è stato raggiunto, “grazie soprattutto gli iscritti all'evento di Domenica 8 Marzo: il 90% di loro ha deciso di confermare comunque la propria donazione con messaggi commoventi di incoraggiamento”. L’incasso è stato sorprendente.

Obiettivo raggiunto

Sono stati raccolti 12.162 euro. Saranno consegnati a Prata d’Ansidonia, comune aquilano che ha subito gravi danni durante il sisma del 2009. I fondi così ottenuti serviranno a fornire l’illuminazione all'area archeologica di Peltuinum. “La decisione di annullare le visite previste per la giornata di domenica ci aveva sconfortato. Temevamo che ne avrebbe risentito l’intera operazione – ha ammesso Francesca, una delle guide di Muri sicuri  – invece la generosità dei romani è stata sorprendente. Ed alla fine abbiamo raccolto una cifra che è solo di mille euro inferiore a quella ottenuta con la precedente edizione”.

Il racconto dell'iniziativa

Il “Donare fa bene alla salute” ripetono ora soddisfatte le guide di Muri sicuri. “Tutto è iniziato con Ottavio, un condomino di via Fincati che ha fatto la prima donazione spontanea per Prata d'Ansidonia il 6 marzo, mentre Luis Gomez de Teran aveva appena iniziato la sua opera – raccontano – Dopo c'è stato Sabato, con i tour "a distanza di sicurezza" e i tantissimi donatori che hanno deciso di partecipare ad una versione in miniatura dell'evento. Infine è arrivata Domenica, quando abbiamo dovuto avvisare tutti gli iscritti di quella data della sospensione della giornata e rinunciare alle visite con la consapevolezza che fosse la cosa giusta da fare”. Lecito quindi aspettarsi un flop. La voglia di ripartire, così importante in un momento tanto delicato, ha invece sovvertito i pronostici.

La voglia di ripartire

“Ripeteremo le visite per voi non appena questa periodo sarà finito. E finirà” fanno intanto sapere le organizzatrici della quarta edizione di Muri Sicuri. Il risultato è stato sorprendente. La Garbatella ne ha guadagnato sul piano estetico, visto che sono stati realizzati due imponenti murales. Il comune aquilano  danneggiato dal sisma ha ottenuto quant’è necessario ad illuminare la sua area archeologica. Ed i romani hanno avuto la dimostrazione che, la generosità, ancora alberga tra i vicoli della Garbatella. E non solo lì.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus: a Roma 58 nuovi positivi, 2914 casi nel Lazio. Record di guariti nelle ultime 24 ore

  • Roma, dove ha colpito di più il Coronavirus? Ecco la mappa dei contagi nei municipi

  • Coronavirus: a Roma 54 nuovi positivi, si abbassa il trend dei contagi. Nel Lazio 3095 casi da inizio epidemia

Torna su
RomaToday è in caricamento