GarbatellaToday

Garbatella: l’occupazione è simbolica, l’esigenza è reale

Il Municipio spinge per la riqualificazione degli ex Bagni Pubblici. Catarci “L’occupazione è simbolica, ma Ater Regione e Comune formalizzino i nostri intenti”

La riqualificazione degli ex Bagni Pubblici della Garbatella, lo storico edificio per anni affittato al mobilificio Proietti, torna prepotentemente nell’agenda politica di Roma Capitale. In quella del Municipio VIII già lo era da tempo. In effetti lo scorso novembre l’Aula Piacentina Lo Mastro aveva già avuto modo di votare un documento, il cui testo tuttavia ignoriamo, sulla riqualificazione di quello spazio. Da una nota del Presidente Catarci apprendiamo anche che il documento, aveva ottenuto anche un consenso unanime.

LE RICHIESTE DEL MUNICIPIO - “Già lo scorso novembre il Consiglio del Municipio VIII ha votato un atto unanime per la rigenerazione e la destinazione ad uso culturale dello stabile degli ex bagni pubblici di via Ferrati, a Garbatella – ricordava Catarci - stabile di recente lasciato libero dal mobilificio che vi svolgeva attività. Lo storico edificio, di proprietà Ater, è un'opportunità di crescita e miglioramento per il quartiere e nel più breve tempo possibile va restituito alla collettività, proponendo servizi culturali e per la formazione.”

UN'OCCUPAZIONE SIMBOLICA - ”Si raccolga, da parte di Ater, Regione e Roma Capitale, la sollecitazione odierna con la simbolica occupazione degli spazi – sottolinea il Minisindaco –  procedendo a un'immediata formalizzazione degli intenti indicati dal Municipio e si cominci subito a lavorare. Sappiamo che c'è condivisione da parte degli attori istituzionali, rassicuriamo tutti sui tempi e sul fatto che non ci saranno sorprese e scendiamo subito su un piano operativo, perché i nostri quartieri e Roma intera hanno bisogno di moltiplicare gli spazi pubblici per la cultura."

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA MEDIAZIONE - Catarci rivendica anche un ruolo di mediazione, da parte dell’ente di prossimità."Il Municipio, anche con la presenza di Assessori e consiglieri, sta cercando di mantenere la rotta su quest'obiettivo strategico e sta invitando alla calma per perseguirlo le realtà territoriali. Ci rendiamo disponibili ad essere il punto di riferimento per sottoscrivere formali impegni e avviare le operazioni per la riqualificazione e l'implementazione delle nuove funzioni.” 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus: a Roma 58 nuovi positivi, 2914 casi nel Lazio. Record di guariti nelle ultime 24 ore

  • Roma, dove ha colpito di più il Coronavirus? Ecco la mappa dei contagi nei municipi

  • Coronavirus: a Roma 54 nuovi positivi, si abbassa il trend dei contagi. Nel Lazio 3095 casi da inizio epidemia

Torna su
RomaToday è in caricamento