GarbatellaToday

Garbatella: il parco Pullino torna ad essere un monumento al degrado

La sinergia creatasi tra amministrazione municipale,Ama e cittadini volontari non è per ora riuscita a garantire uno stato di apprezzabile decoro al parco Caduti del Mare. Antonetti: "Negli anni abbiamo sollecitato tutti gli organismi competenti"

Il parco del Pullino è tornato ad essere un monumento al degrado. Le foto che un cittadino ha postato sul locale gruppo di RetakeRoma, non necessitano di particolari commenti. Sono estremamente eloquenti. Nonostante gli sforzi dei tanti volontari che negli anni si sono dati da fare, l’area verde è ridotta davvero molto male.

IL DEGRADO ED I VOLONTARI - “La tragica situazione del parco, purtroppo, ce l'ho sotto gli occhi tutti i giorni – riconosce Emiliano Antonetti l’Assessore all’Ambiente del Municipio VIII  - Abbiamo provato negli anni a sollecitare in tutti i modi gli organismi competenti. Dapprima attraverso comunicazioni scritte, senza ottenere l'auspicata gestione ordinaria ma almeno riuscivamo ad incassare delle bonifiche nei momenti chiave, grazie agli interventi del nucleo PICS”. A dare una mano, hanno provveduto tanti cittadini. Dalla Brigata Garbatella, ai Consiglieri ed agli attivisti del Circolo Democratico di Garbatella, sono stati numerosi i volontari che hanno raccolto bottiglie e cartacce da terra. Ma non è bastato.

LO SPIRITO D'INIZIATIVA - “Abbiamo provato ad attivare progetti che fossero in grado di alzare il livello di attenzione sull'area e cosi, grazie all'idea di Luca Bortolani – spiega l’assessore Antonetti – è nato il progetto #Scompost con il patrocinio del Municipio e l'attenzione di AMA che ha scelto quest'area per la sperimentazione del compostaggio di comunità, senza l'autorizzazione del dipartimento periferie perché nessuno si è mai degnato di rispondere. Noncuranti di questa mancanza di considerazione, siamo andati avanti lo stesso e alla fine dell'estate i nostri sforzi sembravano essere premiati”.

L'ILLUSIONE - Le foto scattate da un cittadino e postate sul gruppo facebook RetakeRoma San Paolo Garbatella, mostrano il contrario. “Non credevamo alle nostre orecchie quando ci è stato confermato l'inizio degli interventi, a seguito dell'aggiudicazione del primo appalto per la manutenzione che il Dipartimento periferie ha fatto dopo 6/7 anni di investimenti zero sulle aree. Purtroppo ci si è fermati lì. L'appalto si è concretizzato in un intervento di bonifica per ogni area e non si è dato seguito a questi interventi”. I risultati, purtroppo, sono sotto gli occhi di tutti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Nubifragio a Roma e provincia: disagi in città, allagata la via Appia

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 24 e domenica 25 agosto

Torna su
RomaToday è in caricamento