GarbatellaToday

Pacchi alimentari, nel Municipio VIII è gara solidale: “Ora serve un piano per l'emergenza sociale”

Proseguono anche in fase 2 gli interventi del municipio a sostegno delle famiglie in difficoltà. Ciaccheri: "Il Campidoglio non perda altro tempo"

I pacchi raccolti con la spesa sospesa del 29 maggio 2020

Pacchi alimentari per le famiglie che continuano a vivere condizioni economiche difficili. Il Municipio VIII ha deciso di lanciare una nuova iniziativa di solidarietà. Due giorni, tra venerdì 29 e sabato 30, per raccogliere aiuti da consegnare a chi, ad oggi, paga ancora il dazio al nuovo Coronavirus.

L'appello del Municipio

“Leggiamo un po' ovunque dei disagi in aumento in varie zone della città perché i pacchi alimentari promessi dal Campidoglio non vengono distribuiti. Ad oggi Roma Capitale non ha presentato un piano per il proseguo del sostegno all'esigenza alimentare, come invece hanno fatto gli altri comuni italiani” ha commentato il minisindaco Amedeo Ciaccheri.

La solidarietà dei cittadini

Da Garbatella a San Paolo, passando per tutti gli altri quartieri governati dall’amministrazione Ciaccheri, ci sono cittadini, comitati ed associazioni che da mesi continuano a prodigarsi per sostenere le famiglie in difficoltà. L’ente di prossimità ha anche lanciato, all’inizio dell’emergenza Covid, il cosiddetto “Municipio solidale”. Un progetto partito dal basso e poi condiviso da tutti i gruppo presenti nel parlamentino di Montagnola.

La protesta delle cassette vuote

Ma il lavoro dei comitati e delle associazioni, per quanto valido, da solo non è sufficiente. Sono stati gli stessi volontari a segnalarlo, con una protesta portata davanti gli uffici capitolini di  piazza Giovanni da Verrazzano. “Il volontariato d’emergenza non basta più” ha ricordato, a metà maggio, una delegazione formata dai cittadini impegnati con il progetto del Municipio solidale. Le risposte del Campidoglio non sono però arrivate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un piano per l'emergenza sociale

“Non c’è più tempo da perdere” ha sottolineato Ciaccheri. Secondo il minisindaco “occorre con urgenza un piano cittadino sull'emergenza sociale post Covid condiviso e disegnato assieme agli Enti di prossimità”. L’appello lanciato al Campidoglio è chiaro. Non è il primo. Nel frattempo la solidarietà messa in campo dai cittadini e dai volontari, che continuano a raccogliere generi alimentari, prosegue. Ma è evidente che, da sola, non basta. Serve una cabina di regia cittadina.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intervengono per sgomberare un appartamento abitato da un'anziana e trovano deposito d'armi

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Sciopero a Roma: venerdì 10 luglio a rischio metro e bus, gli orari e le fasce di garanzie

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Coronavirus: a Roma 14 nuovi casi, 19 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento