GarbatellaToday

Maltempo, Brigata Garbatella : “Ci aspettavamo di peggio, ma l’allerta era giustificata”

Il polo di protezione civile del Municipio VIII, si è diviso tra Piramide ed Ostia Antica. Per la Brigata Garbatella, impegnata a Bagnoletto, "l'allerta e' stata tutto sommato comprensibile"

Da due giorni il gruppo di protezione civile Brigata Garbatella è  impegnata a Bagnoletto. L’allerta meteo ha portato  quindi lo storico gruppo di volontari di stanza all’VIII municipio, ad operare dalle parti di Ostia Antica. Mentre la zona di Piramide, risultata allagata a ridosso della stazione metropolitana, è stata presa  in consegna da Millennium, altra realtà del coordinamento di pronto intervento municipale.

IL RISCHIO DI ALLAGAMENTO - “A Bagnoletto ci aspettavamo una situazione disastrata. Pochi giorni fa – ci spiega Cristiano Bartolomei – erano infatti stati rubati i cavi di rame alle motopompe che succhiano le acque dai canali e le ributtano nel Tevere. Parliamo di macchinari potenti, da 10mila litri d’acqua al secondo. Quindi si rischiava davvero l’allagamento di Ostia Antica. Fortunatamente gli impianti sono stati in gran parte ripristinati e così il nostro lavoro, con le nostre motopompe, è stato di complemento”.

UN'ALLERTA COMPRENSIBILE - Bartolomei si è poi sbilanciato nel fare una valutazione più generale. “Io credo che l’allerta data dal Prefetto fosse comprensibile. Ed è anche servita a lasciare la strada più libera ai mezzi di soccorso, poiché c’erano meno auto in giro. Certo, non deve diventare la regola, ma ritengo che una scelta del genere, forse anche figlia del dissesto verificatosi a Genova – dove la Brigata Garbatella è intervenuta – sia abbastanza giustificata. Se fossero caduti 110millimetri d'acqua, come si pensava, la gestione della città poteva diventare davvero complicata”.

IL LAVORO DEI VOLONTARI - Sul piano operativo “noi abbiamo fatto turni h24 ed abbiamo lavorato gomito a gomito con i volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Enrico Lorenzetti che hanno fatto un ottimo lavoro. Ci tengo anche a ringraziare gli operatori del COC di Roma Capitale, per il prezioso supporto che ogni volta sanno mettere in campo. Adesso – conclude l’intervista Bartolomei – mi faccio un’oretta di sonno e poi riparto per Bagnoletto. Avremo dormito sì e no 6 o 7 ore in tutto, in questi ultimi giorni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: oggi a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Scuole chiuse a Roma per maltempo: la decisione del Campidoglio

  • Non rientra a casa e i genitori denunciano la sua scomparsa: trovato morto dopo incidente stradale

  • Five Guys, il colosso americano di burger and fries inaugura a Roma

  • Incidente sul Raccordo Anulare: scontro auto-moto, morto centauro

  • Sardine a Roma, sabato la manifestazione: chiusa metro San Giovanni e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento