GarbatellaToday

Amendola torna alla Garbatella: lanciata la campagna “Parco inclusivo”

L’attore romano a Casetta Rossa per sostenere l’acquisto di arredi ludici. Serviranno a rendere il parco "Cavallo Pazzo" realmente inclusivo e ad eliminare le barriere architettoniche presenti

Garbatella riabbraccia Claudio Amendola. L’attore romano, per anni protagonista de “I Cesaroni”, è tornato nel quartiere per lanciare un’iniziativa di solidarietà. Si è messo a disposizione per sostenere la campagna “Parco inclusivo” di Casetta Rossa.

Le barriere architettoniche

In via Magnaghi c’è un’area verde, denominata Parco Cavallo Pazzo, molto apprezzata dai residenti. E’ un luogo destinato alla socialità, particolarmente apprezzato dai residenti che al suo interno possono trovare un’oasi verdi, alcune panchine e degli arredi ludici. Non è però accessibile a tutti. Gli scalini ed i giochi presenti, infatti, tendono a configurarsi come barriere architettoniche. Il risultato è che, Cavallo Pazzo, come molti parchi romani, è un luogo di aggregazione che per alcuni cittadini finisce per essere uno spazio escludente.  E’ un paradosso le cui conseguenze, purtroppo, vengono vissute sulla pelle dei bambini con disabilità. 

I giochi inclusivi

“Quello che si vorrebbe fare – ha spiegato Claudio Amendola – è di ampliare il parco, dotandolo di adeguate strutture oltre che di percorsi tattili e sensoriali”. Significa renderlo veramente accessibile. “Esistono dei giochi, erroneamente definiti inclusivi, che in realtà sono escludenti – ha spiegato l’architetta Alice Buzzone – penso ad esempio alle altalene a gabbia che creano esclusione, perché l’obiettivo non deve essere quello di far dondolare un bambino, ma di farlo giocare”. Per questo si punta a dotare l’area giochi di Cavallo Pazzo, di arredi realmente inclusivi, come ad esempio “l’altalena a cesto”, già positivamente sperimentata, a Garbatella, nel parco di via Giovannipoli.

La campagna e l'appello

Amendola non è il primo personaggio dello spettacolo che si mette a disposizione del parco Cavallo Pazzo. Già nel 2018 chef Rubio si era infatti prestato per potenziare il patrimonio arboreo presente nell’area verde. L’iniziativa concertata con Claudio Amendola è invece specificatamente rivolta a realizzare il “progetto inclusivo”. Per sostenere l’iniziativa è possibile inviare una donazione al conto corrente di Casetta Rossa, seguendo le indicazioni presenti nel video. In funzione della donazione, lo spazio sociale di Garbatella, promette birre, amatriciane e cenette a “luce di neon”. Un motivo in più per partecipare a questa iniziativa di solidarietà. Anche perché, come ha ricordato Amendola nel video, “le amatriciane di Casetta Rossa sono da urlo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco traffico, a Roma vietati tutti i diesel anche mercoledì 15 e giovedì 16 gennaio

  • Blocco auto, a Roma martedì diesel vietati fino agli Euro 6: tutte le informazioni

  • Blocco traffico, a Roma diesel fino a Euro 6 vietati anche venerdì 17 gennaio

  • Il Comune di Roma assume, 1512 i posti a disposizione: ecco il concorsone

  • Blocco traffico, a Roma diesel vietati anche domani: smog ancora alle stelle

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 19 gennaio

Torna su
RomaToday è in caricamento