GarbatellaToday

Garbatella, il Farmer’s Market resta chiuso: i produttori restano nell'ex deposito Atac di San Paolo

Il Campidoglio ha pubblicato il bando per l'assegnazione del Farmer's Market di via Passino. Chiesti 156mila euro all'anno, per cinque anni. Ciaccheri: "Ora è ufficiale, non riapre nemmeno per il Centenario della Garbatella"

Il cancello di via Passino 22 rimane chiuso. La quasi totalità degli operatori presenti nel Farmer’s Market di Garbatella, si sono ormai trasferiti nel San Paolo District. I produttori a km zero, dal 23 novembre, danno appuntamento ai propri clienti all’interno dell’ex deposito Atac di via Alessandro Severo.

Una soluzionie temporanea

Non è chiaro quanto durerà la nuova sede. L’immobile di San Paolo rientra nel concordato preventivo dell’Atac. E sarà venduto per far quadrare i bilanci dell’azienda di trasporti pubblici. Quindi, giocoforza, quella attuale è una soluzione temporanea. L’obiettivo degli operatori resta quello di tornare a Garbatella. Ed ora sanno a quali condizioni potranno rientrare. Roma Capitale ha infatti pubblicato il bando per assegnare i locali di via Passino.

Online il nuovo bando

“Finalmente è stato possibile pubblicare una nuova gara, dopo che il Tar del Lazio ha dato ragione a Roma Capitale, mettendo fine alla querelle legale intentata dal vecchio aggiudicatario – ha fatto sapere l’assessore capitolino al Commercio Carlo Cafarotti - Il bando è diretto ai produttori agricoli, e conforme ai criteri del Regolamento Farmer’s market, che abbiamo approvato a Roma tra i primi in Italia. Tra le novità -ha annunciato Cafarotti – c’è la facoltà di un’apertura infrasettimanale dedicata alla promozione dell’enogastronomia romana”.

La riapertura? Servono 156mila euro l'anno

Per aggiudicarsi la concessione quinquennale di via Passino, il Campidoglio chiede 156mila euro l’anno. “il 30% di quell’importo – si legge nel bando – andranno a copertura dei costi sostenuti dalSoggetto Selezionato per utenze e servizi necessari alla gestione generale del mercato”. Significa che, in quella somma, sono comprese le spese per la pulizia, la guardiania e la manutenzione dello spazio. Ma quei soldi servono anche “ per predisporre  iniziative formative, ricreative, sociali e culturali, volte anche alla promozione della cultura alimentare, in collaborazione con il Quartiere, ed eventualmente con le Associazioni che operano sull’area”.

Se va bene Garbatella riapre in estate

Il nuovo bando scontenta l’amministrazione di prossimità. "Con questo progetto, per riaprire il mercato di via Passino al territorio ed alla città nella migliore delle ipotesi dovremo attendere la prossima estate” ha osservato il presidente del Municipio VIII Amedeo Ciaccheri. Il Minisindaco parla apertamente di “un bando tardivo” e punta l’indice verso l’amministrazione centrale, rea di “non aver fatto nulla in previsione del centenario della Garbatella”. Ora, per scongiurare che in concomitanza dei festeggiamenti l’edificio di via Passino rimanga chiuso, si chiede al Campidoglio “di fare tutti gli sforzi per rendere fruibile il mercato in attesa del nuovo concessionario”. Per ora, comunque, gli operatori restano in via Alessandro Severo, dentro all’ex Deposito Atac. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: oggi a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Tragedia a Ostia, muore bimbo di 11 anni: si era sentito male a scuola

  • Weekend dell'Immacolata a Roma: che fare sabato 7 e domenica 8 dicembre

  • 8 dicembre, festa per l'Immacolata e Spelacchio a piazza Venezia: strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero a Roma: domani a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Ostia piange Simone, il bimbo di 11 anni morto dopo un malore a scuola. Indaga il Pm

Torna su
RomaToday è in caricamento