GarbatellaToday

Nei presepi della Garbatella c'è spazio anche per la Fontana Carlotta

Il maestro Sciampi realizza presepi inserendo elementi tipici dell'arredo urbano cittadino. E quindi, trattandosi di un artista della Garbatella, oltre ai nasoni non può mancare la Fontana Carlotta. "Vorrei realizzare un presepe per il quartiere. Per farlo manca solo lo spazio"

C’è un artista alla Garbatella che si è specializzato in un settore tanto caratteristico quanto atipico per la nostra città: i presepi. Lo fa però in una maniera del tutto originale, inserendo elementi tratti dall’arredo urbano. Non è quindi raro trovarci  i classici nasoni e, trattandosi di uno storico residente della Garbatella, non poteva mancare neppure la Fontana Carlotta.

L'ARTE DELLA MANUALITA' - “Io ho incominciato una dozzina di anni fa a dedicarmi all’arte presepiale – ci spiega il maestro Nando Sciampi  in precedenza mi sono occupato di animazioni, disegni, cartoni animati. Quella del presepe è quindi una passione recente che però vedo riscontra interesse ed appassiona anche i ragazzi del Sert di Regina Coeli. Lì sto seguendo un progetto, che dura 9 mesi, e sto  insegnando loro non solo a fare la Fontana Carlotta e gli arredi del Presepe. L’obiettivo è infatti quello di trasmettere loro l’arte della manualità”. Il lavoro del Maestro Sciampi, si sviluppa in sinergia con quello di un altro artista romano: Francisco Bertipaglia. "Con lui, che è stato tra i primi pittori di via Margutta, abbiamo realizzto l'Associazione Scuola di Arte e Mestieri, con cui facciamo corsi dedicati all'arte della manualità".

UNA VITA NEL QUARTIERE - Da una generazone all'altra, la passione per l'arte passa così per le sapienti mani di un uomo di quasi 70 anni. "Io vivo qui dal 1947 - spiega il Maestro Scialpi - sono l'ultimo di otto fratelli e la mia famiglia si trasferì alla Garbatella da Campo dei Fiori. Da giovane - racconta - ho anche giocato a pallone con la  squadra  della Garbatella (che negli anni 60 sconfisse la Roma del presidente Sacerdoti)  poi con il Tor Marancio, con l'Omi e anche con l’Arcadia, con cui abbiamo anche vinto un campionato racconta il maestro.

UN PRESEPE PER LA GARBATELLA - Tornando ai Presepi “Anche Padre Guido me ne aveva chiesto uno ed io ero anche disposto a farglielo. Poi però è subentrata la sua malattia e non ne abbiamo più parlato. Mi piacerebbe comunque realizzare un bel presepe per la Garbatella. Però ho bisogno di uno spazio per farne uno che sia grande almeno tre o quattro metri”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Incidenti stradali a Roma, giovedì di sangue: tre morti e una bimba di 10 anni in gravi condizioni

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento