GarbatellaToday

Intervista - Elezioni Municipio VIII: Lang (Partito Comunista): "Puntiamo sulla partecipazione popolare"

Lorenzo Lang è il più giovane candidato alla presidenza nel Municipio VIII. Con il suo "Partito Comunista" punta a "restituire protagonismo ai cittadini"

Veticinque anni, studente di Storia alla Sapienza, Lorenzo Lang è nato e cresciuto tra Garbatella ed Ostiense. Militante comunista dall'età di quattordici anni, ha partecipato alle lotte del movimento studentesco contro la riforma Gelmini prima e la Buona Scuola poi. E' stato eletto consigliere di presidente nalla Consulta Provinciale degli studenti di Roma e già nel 2016 si è candidato per il Partito Comunista nel Municipio VIII. Poco dopo è diventato segretario nazionale del Fronte della Gioventù Comunista.

La maggior parte dei parchi che nel territorio non vengono curati dai cittadini sprofondano nel degrado. Erba alta, panchine e altalene vandalizzate. Cosa propone di fare?

La condizione critica in cui versano molti parchi nel nostro territorio può essere presa come simbolo delle attuali capacità di intervento del Municipio. È un problema di fondi e di scelte politiche. I dipendenti dell'Uffico Giardini sul nostro territorio si contano letteralmente sulle dita di una mano. Anche la Polizia Locale di Roma Capitale e l'AMA sono da tanti anni sotto organico. Non ci può essere cura del verde pubblico e l'adeguata tutela di parchi senza i lavoratori necessari. Non si può continuare a chiedere ai cittadini di occuparsi in prima persona dei parchi quando dovrebbero essere spazi dove riposarsi dal lavoro e passare del tempo con i proprio cari. Per il Partito Comunista il Municipio dovrebbe farsi carico di una lotta per garantire i fondi e l'assunzione dei lavoratori necessari per la cura del verde pubblico, coinvolgendo attivamente i cittadini e andando a rompere quei vincoli come il Patto di Stabilità che impediscono di fatto la spesa pubblica.

Sul territorio arrivano oltre 16 milioni di euro. Sono i fondi stanziati per il rinnovo della convenzione urbanistica di Piazza dei Navigatori. E’ soddisfatto della soluzione trovata dall’amministrazione per quella vicenda?

La delibera dell'amministrazione comunale a 5 Stelle è l'ennesimo regalo ai costruttori sul nostro territorio e non possiamo esserne soddisfatti. È assurdo permettere la costruzione di un nuovo palazzo, per di più finalizzato ad ospitare appartamenti di lusso, a chi non ha portato a termine nemmeno una delle opere di compensazione inizialmente previste dal progetto in cambio di briciole. L'unica soluzione per Piazza dei Navigatori è la revoca della convenzione urbanistica, con il conseguento blocco della costruzione del terzo palazzo, e l'esproprio degli immobili costruiti e rimasti sfitti nell'area a titolo di risarcimento per la mancata realizzazione delle opere di compensazione. Le strutture esporpriate andrebbero poi convertite ad uso di edilizia popolare e per finalità di aggregazione sportiva e sociale, oltre che per la realizzazione dell'asilo nido previsto dal progetto originario. Questa è l'unica soluzione che andrebbe incontro alle necessità degli abitanti dei quartieri limitrofi.

In campagna elettorale tutti dichiarano di voler coinvolgere i cittadini nel governo del Municipio. Una volta eletto, come farà lei ad incentivare la partecipazione?

Il nostro Municipio ha una storia di partecipazione politica molto importante. Tanti vittorie popolari negli anni sono state ottenute solo grazie alla mobilitazione attiva di moltissimi cittadini sul nostro territorio. Parliamo di risanamento di baraccopoli e case popolari, di costruzione di scuole, parliamo di aver scongiurato la svendita delle case popolari. Chiedere il cambiamento per delega rischia di portare sempre acqua a chi sotto elezioni fa molte promesse che non possono essere mantenute una volta che ci si trova ad amministrare in compatibilità con i vincoli di cui abbiamo parlato prima. L’elemento della partecipazione contrapposto alla semplice rappresentanza contraddistingue l’idea di “politica” del Partito Comunista. Un cambiamento effettivo delle condizioni dei nostri territori passa  necessariamente da una lotta cosciente di lavoratori, studenti e pensionati per i loro diritti. L’impegno nel dare protagonismo ai cittadini nel nostro territorio è il cuore del percorso politico che stiamo mettendo in campo, e continueremo su questa strada a prescindere dal risultato delle elezioni.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Regolamento di polizia urbana, dallo stop ai centurioni alle multe a lucciole e clienti: ecco le novità

  • Politica

    Fiume Tevere: a Roma ci sono 250mila persone a rischio alluvioni ed esondazioni

  • Politica

    La Lega vuole Ciampino: ecco perché il campo La Barbuta sarà il prossimo ring tra Salvini e Raggi

  • Cronaca

    Incidente sulla Tuscolana: si aggrava il tragico bilancio, dopo Alessandro è morto anche l'amico Giordano

I più letti della settimana

  • Manifestazione contro il razzismo a Roma: strade chiuse e bus deviati

  • Incidente via Portuense: maxi carambola, auto finisce sopra una seconda vettura

  • Referendum Atac, a Roma domenica 11 novembre si vota: tutto quello che c'è da sapere

  • Referendum Atac, i risultati: quorum non raggiunto. Netta l'affermazione del sì

  • Atac punta sul digitale: accordo con Moovit per migliorare l'infomobilità

  • Raggi assolta, Di Maio esulta: "I giornalisti infimi sciacalli, cani da riporto di Mafia Capitale"

Torna su
RomaToday è in caricamento