GarbatellaToday

Elezioni Municipio VIII: il voto si avvicina e le riunioni grilline tornano ad essere affollate

Il M5s al lavoro per le prossime elezioni municipali

Assemblea M5s: foto di repertorio

Nel Municipio VIII, sfumata la tornata elettorale del 4 marzo, ancora non è stata individuata la data per eleggere i membri del parlamentino ed il nuovo presidente. Resta ancora il commissariamento della Sindaca Raggi, coadiuvata dal lavoro dietro le quinte dell'ex capogruppo Carlo Cafarotti. Il ritorno al voto non sarà però procrastinato all'infinito. Un indizio in tal senso è dato dalla rinnovata partecipazione alle assemblee dei pentastellati.

Il metodo per scegliere i candidati

Ancora non è stato sciolto il nodo della modalità attraverso cui individuare i candidati al Consiglio municipale. Non è chiaro cioè se sia possibile ricorrere ad una piattaforma online, nel caso eventualmente anche a Rousseau. O se invece sia percorribile una selezione meno viruale, vale a dire attraverso il passaggio in assemblea. Sta di fatto che, gli ultimi appuntamenti, hanno fatto registrare un'inversione di tendenza. "Dai soliti 20 attivisti si è passati a riempire una sala" fa notare una fonte interna al Movimento. "La sala come d'incanto è pienissima...di sconosciuti"conferma Claudio Sperandio, storico attivista dei Cinque stelle. 

I candidati alla presidenza

L'assenza di un metodo nella selezione della candidature, provoca anche altre conseguenze. Nelle maglie larghe delle elezioni amministrative, c'è la possibilità che arrivino a presentarsi anche perfetti sconosciuti. Persone cioè che non possono vantare i curricula di Claudio Sperandio (attivista già candidato nel 2008) o di un Enrico Lupardini. Al momento si contano comunque alcuni pensionati, un paio di avvocati, ed addirittura un ex consigliere comunale eletto con il PDL durante l'amministrazione Alemanno. "Successivamente è stato anche candidato con la lista Marchini" fa notare la fonte interna al Movimento. Una sorta di "professionista" della politica, per dirla usando il glossario penstastellato. La possibilità che questo ex consigliere di centrodestra possa diventare il presidente del Municipio VIII, fa discutere la base. Ma è un'ipotesi che, allo stato dell'arte, non può essere esclusa.

Gli errori del passato

Intanto "ad oggi rischiano d'essere più i candidati alla presidenza che quelli che siamo in grado di presentare in lista" fanno sapere dal Movimento. Forse non è un'anomalia. Ma di sicuro non aiuta a stabilire una data per le future elezioni.  Il prossimo appuntamento è rappresentato dalle amministrative di maggio. Prima però bisogna sciogliere il nodo della selezione dei candidati. Senza compiere passi falsi perchè, se il Municipio è commissariato, lo si deve alle lotte tra i pentastellati eletti nella scorsa consiliatura. Un problema aggirabile solo puntando su una squadra coesa. Il lavoro quindi non manca. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

Torna su
RomaToday è in caricamento