GarbatellaToday

Montagnola: solidarietà del Municipio al blogger di Cartellopoli

Anche il Presidente Catarci si schiera in difesa del blogger condannato a nove mesi:“Ha contribuito a far emergere la gravità della situazione romana”

La vicenda della condanna, in primo grado, inflitta al blogger Massimiliano Tonelli, ha suscitato più di una perplessità, tra i cittadini romani, i fruitori della rete, ma anche da alcuni pezzi delle istituzioni.

LA SOLIDARIETA' DEL MUNICIPIO - In particolare, il Presidente del Municipio XI Andrea Catarci, ha espresso, in giornata, la propria solidarietà a Tonelli ed al suo blog, di cui si riconoscono ampi meriti nell’aver denunciato, tra i primi, il tema legato ad una massiccia diffusione di cartelloni abusivi, nella città. Un problema che, ad oggi, è ancora molto lontano dall’esser risolto.

UNO STRUMENTO DI DENUNCIA - “Condannato il sito Cartellopoli a novi mesi, eppure non c’è un’inchiesta sui cartelloni che fanno scempio di Roma,  si archiviano sistematicamente le denunce presentate contro le aziende e si condanna un blog civico, un servizio per informare e sensibilizzare, uno strumento di denuncia e di partecipazione – dichiara Catarci, che aggiunge -  Massimiliano Tonelli, animatore del Blog, è stato accusato e condannato per istigazione a delinquere, nove mesi di reclusione e venti mila euro di danni da rimborsare ad un’azienda di affissione per aver pubblicato foto e dichiarazioni di cittadini relative a iniziative contro alcuni cartelloni pubblicitari”.

MOLTE PERPLESSITA' - La condanna di Tonelli, che nella giornata di giovedì 10, ha fatto il giro della rete, desta molte perplessità. Soprattutto in ragione del fatto che, il blog Cartellopoli, ha reso un servizio utile per raccogliere segnalazioni e denunce di quella che, sempre più, si va configurando come una piaga sul piano della sicurezza stradale e del decoro urbano.

IL VASO DI PANDORA - “Intanto lo scempio continua indisturbato, come gli affari degli operatori del settore – incalza Catarci in una nota- Nel ribadire il ruolo insostituibile avuto da Cartellopoli e dagli altri blog nel fare emergere la gravità della situazione romana, si auspica che in appello la sentenza possa essere ribaltata e comunque non determini in alcun modo una tendenza atta a silenziare la voce dei cittadini e a tenere chiuso il vero vaso di Pandora.”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Incidente sul Raccordo Anulare: morto giovane agente immobiliare

  • Metro A, nuova fase dei lavori: per 6 giorni stop tra San Giovanni e Ottaviano

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Donna trovata morta nei boschi: era a Fiumicino per il matrimonio della figlia

  • Concorso Mibac, bando per 1052 assunzioni in tutta Italia. Tutte le informazioni

Torna su
RomaToday è in caricamento