GarbatellaToday

Parco di Tor Marancia, addio traumatico ai pini. Abbattuti i primi dieci esemplari

Autorizzato l'abbattimento di decine di pini presenti nel parco. Saranno sostituiti ma tra i residenti c'è chi contesta l'operazione: "Erano alberi sani"

Addio traumatico ai pini di via Aristide Carpaccio. La strada di Tor Marancia che unisce via di Grotta Perfetta con via del Caravaggio, da qualche giorno ha dovuto rinunciare ad alcune sue imponenti alberature. Si tratta d'una decina di esemplari il cui taglio prelude all'abbattimento di molti altri pini.

Il nulla osta del Parco

L'intervento è stato autorizzato nell'ambito della variante che consentirà di aprire il terzo Ambito funzionale di attuazione (Afa) di Tor Marancia. Ha ricevuto quindi il nulla osta del parco dell'Appia Antica ma l'iniziativa, che prevede anche una sostituzione delle alberature, ha suscitato delle perplessità. Il filare di alberi infatti, che nel caso specifico saranno "sostituiti con cipressi comune di altezza non inferiore ai 3 metri", ha destato immediate reazione da parte di alcuni residenti.

Le proteste dei residenti

"Stanno sterminando alberi che ho visto crescere – lamenta Mauro Savorelli, un residente di Tor Marancia – io sono un perito VTA (Virtual Tree Assestment) - La mia sensazione è che quei pini non solo non avessero alcun problema di stabilità, ma non fossero neppure stati infettati da parassiti come il blastofago". Nel tardo pomeriggio di domenica 13 è anche apparso uno striscione. Sulla rete che perimetra il parco, all'altezza di via Carpaccio, è stato

L'abbattimento dei primi esemplari è stato avviato tra giovedì 10 e venerdì 11 gennaio.  All'intervento seguirà il taglio di altri quattro alberi presenti in prossimità dell'accesso al parco su via di Grotta Perfetta e di ulteriori 11 pini comuni, presenti sul filare interno ed in posizione sparsa. Questi ultimi saranno sostituiti con esemplari della stessa specie che siano, si legge nel nulla osta ambientale rilasciato dall'ente parco dell'Appia Antica, "esenti dalla presenza di Blastofago".

La sostituzione prevista 

"Farò un accesso agli atti per scoprire quali perizie sono state fatte" promette Savorelli, preoccupato per il taglio degli alberi. Nel nulla osta ambientale rilasciato dalla direttrice del Parco dell'Appia Antica è però espressamente indicato il fatto che, nell'ambito della variante legata all'apertura dell'Afa 3, saranno impiantati 43 nuovi alberi. Resta lo choc avvertito dai residenti di via Carpaccio che, improvvisamente, hanno dovuto dire addio ai pini che, in alcuni casi, avevano anche visto crescere. Il trauma nel vederli tagliare è stato manifestato anche attraverso uno striscione. E' stato sistemato nel tardo pomeriggio di domenica 12, sulla rete che perimetra il parco all'altezza di via Carpaccio. Il messaggio affisso è stato di poche parole: "Sterminio di alberi, vergogna".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Incidente sul Raccordo Anulare: morto giovane agente immobiliare

  • Metro A, nuova fase dei lavori: per 6 giorni stop tra San Giovanni e Ottaviano

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Donna trovata morta nei boschi: era a Fiumicino per il matrimonio della figlia

  • Concorso Mibac, bando per 1052 assunzioni in tutta Italia. Tutte le informazioni

Torna su
RomaToday è in caricamento