GarbatellaToday

Tor Marancia: piace la Street art, ma restano i problemi

Alla cerimonia di presentazione del Big Life City partecipa anche il Sindaco Marino. Grande entusiasmo per i nuovi murales di Tor Marancia dove però, ricordano i cittadini, restano da risolvere vecchi problemi

Tanti cittadini, molti politici, qualche addetto ai lavori e poi un parterre con il Sindaco ed il Presidente di Fondazione Roma. C'era anche un inviato de Le Iene, ormai di casa nel Municipio VIII. Soprattutto, non hanno disertato l'appuntamento i cittadini. Più di cento, complice una bellissima giornata di sole, hanno riempito una piazzetta tra i lotti. Quella sotto il murale di Diamond, tra i primi ad essere realizzato.

L'ARTE CONTEMPORANEA - La cerimonia è stata aperta del Presidente di Fondazione Roma la realtà che ha economicamente permesso la realizzazione di 20 opere murarie sui palazzi Ater di Tor Marancia. Francesca Mazzano, madrina dell'evento e direttore artistico di 999Contemporary, ha poi introdotto gli altri ospiti, a partire dall'Assessore Capitolino Marinelli che ha ricordato come a Roma sia "in costruzione un percorso turistico tra le opere di Street art, da Ostiense a San Basilio". L'Assessore alle Politiche Culturali ha inoltre sottolineato il fatto che, i murales di Tor Marancia, dimostrano come "l'arte contribuisca in maniera decisiva alla riqualificazione di un quartiere".

GLI INTERVENTI NECESSARI - Parlare di riqualificazione dei lotti di Tor Marancia, facendo riferimento alle opere di Street art, può però rappresentare un crinale scivoloso. Lo sa bene il Presidente Catarci che infatti ha subito specificato come "questa bellissima operazione non sostituisce la necessità di tanti interventi primari, dalle fognature ai cornicioni, insieme alla necessaria cura degli spazi comuni. Perchè servono anche queste operazioni in un quartiere semicentrale come Tor Marancia". Il Minisindaco, applaudito durante il suo intervento, ha sottolineato anche la necessità di riqualificare le prime opere di street art dipinte ad Ostiense.

L'ATTENZIONE ALLE PERIFERIE - Prima della visita ai 20 murales, molti realizzati da artisti di fama internazionale,il Sindaco Marino ha voluto porre l'accento su un tema importante: il rapporto dell'amministrazione capitolina con le periferie. " Quella che vedete qua è un'opera che è frutto della nostra attenzione alle nuove centralità della città. Io ci credo moltissimo. Per noi - ha sottolineato Marino - un marciapeiede di Tor Marancia è importante quanto la passeggiata sui Fori Imperiali".

I PROBLEMI DA RISOLVERE - L'intervento del primo cittadino, ha prestato però il fianco ad alcune critiche. Un cittadino ha ricordato infatti il problema di un'area verde, il parco di Tor Marancia, che da anni versa in cattive acque. Una residente invece gli ha fatto notare che nel suo condominio, nonostante la presenza di invalidi, non siano arrivati gli agognati ascensori. "Siamo noi che ce ne occupiamo, non il sindaco" è intervenuto  in difesa del primo cittadino il Commissario Ater Daniel Modigliani. In sostanza a Tor Marancia, nonostante il suggestivo progetto Big Life City,  i problemi rimangono ed i cittadini, quando ne hanno occasione, tornano a ripeterlo.

Potrebbe interessarti

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Sos pancia gonfia, cause e rimedi per combatterla

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: mercoledì 24 luglio a rischio bus, metro e tram. Gli orari

  • Sciopero: domani 24 luglio stop a metro, bus, treni e taxi. Tutte le informazioni

  • Incidente a Primavalle: si ribalta con la Porsche e scappa lasciando donna agonizzante in auto

  • Metro A, nel week end chiude la tratta tra Colli Albani e Anagnina

  • Incidente Anagnina, perde il controllo della moto: muore 32enne

  • Pistola contro la vittima per rapinarla del Rolex, poi cade in scooter durante la fuga

Torna su
RomaToday è in caricamento