GarbatellaToday

Municipio VIII: consegnato il pulmino della solidarietà

I commercianti di zona metto a disposizione delle persone con disabilità un nuovo mezzo di trasporto. Sarà gestito dal CeIS Don Picchi e servirà ad accompagnare gratuitamente gli utenti presso ospedali e cliniche

Foto dalla pagina fb di Andrea Catarci

Un modo per abbattere le barriere dell’esclusione sociale, è quello di facilitare lo spostamento e l’accesso ai servizi. Per raggiungere questo risultato,  nel Municipio VIII si è deciso di mettere a disposizione la risorsa più importante: la solidarietà del territorio. Grazie infatti ad una rete, composta da circa 60 commercianti di zona, è stato possibile consegnare al Centro Italiano di Solidarietà Don Picchi un nuovo Ducato.

LA FORMULA - Il mezzo di trasporto, destinato ai servizi sociali territoriali, è  studiato principalmente per garantire assistenza e sostegno alle persone con disabilità. Il nuovo Ducato,  messo a disposizione in comodato d’uso gratuito per 4 anni da Mobiluty Life SpA, è dotato di un elevatore che è omologato per il trasporto di tre persone disabili in carrozzina. Saranno gli operatori del CEIS Don Picchi a utilizzare il mezzo per assistere le persone che faranno richiesta di assistenza.

LA CONSEGNA - Alla cerimonia di consegna dell’automezzo, hanno preso parte il Presidente del Municipio VIII Andrea Catarci,  L'Assessore alle politiche sociali Gasparri ed il campione di tuffi Klaus Dibiasi, il primo ad aver ottenuto tre medaglie d’oro in altrettante edizioni dei giochi olimpici. Insieme a lui, è stato quindi inaugurato il progetto “Liberi di essere, Liberi di Muoversi”, che consentirà alle persone con disabilità del territorio, di usufruire di un altro servizio a costo.

A CHI E' RIVOLTO - L’Assessore alla Politiche sociali del Municipio ha spiegato come questo progetto, nato grazie al rapporto che sussiste tra CeIS ed i Servizi Sociali territoriali, “permetterà di andare incontro alle giuste richieste dell'utenza e faciliterà la mobilità e gli spostamenti dei nostri anziani in stato di disagio motorio e delle persone con disabilità verso luoghi e strutture di carattere socio-sanitario quali ospedali, cliniche” dove effettuare visite mediche e terapie.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Sciopero, a Roma lunedì 16 settembre a rischio i bus in periferia

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

Torna su
RomaToday è in caricamento