GarbatellaToday

Municipio VIII, Pace trova una nuova casa: l'ex presidente grillino con Fratelli d'Italia

L'ex presidente grillino del Municipio VIII entra nella "famiglia" di Fratelli d'Italia. Scime'-De Priamo: "Lo accogliamo con orgoglio. Nel periodo di presidenza si è mostrato attento al territorio ed alle opposizioni"

Conferenza stampa sobria, per accogliere nella famiglia di Fratelli d'Italia, un nuovo attivista. Non uno qualsiasi però, bensì il presidente grillino che, per quasi 10 mesi, è stato alla guida dell'VIII Municipio: Paolo Pace.

LE DIMISSIONI - La vicenda che ha portato alle dimissioni del Minsindaco di Garbatella è stata ampiamente raccontata. Nel corso del proprio mandato, dopo un'iniziale periodo di serenità, il presidente Pace si è scontrato con alcuni portavoce del suo stesso partito. Una guerra intestina che ha portato all'allontanamento di due assessori. Le distanze, in materia urbanistica come nelle scelte di management, sono apparse incolmabili. I ripetuti tentativi di conciliazione operati dal Campidoglio si sono mostrati fallimentari. La decisione di rassegnare le dimissioni, si è rivelata irrevocabile. Da allora il Municipio è governato direttamente dalla Sindaca Raggi. 

ACCOLTO IN FAMIGLIA - A distanza di un mese dall'abbandono del M5s, l'ex presidente del Municipio VIII ha deciso di  entrare a far parte della famiglia dei cosiddetti "Gabbiani".  "L' ingresso di Paolo  Pace i FdI è nota di orgoglio e soddisfazione per tutto il partito romano e territoriale – fanno sapere Alessio Scime', già capogruppo municipale del partito ed Andrea De Priamo, vicepresidente dell'Assemblea Capitolina, presenti alla conferenza stampa organizzata mercoledì mattina in via del Tritone – Pace nel periodo di presidenza si è dimostrato attento al territorio e sempre presente ad ascoltare i cittadini ed i consiglieri di opposizione nel quotidiano impegno".

LA PASSIONE POLITICA - In merito alla scelta di lasciare il municipio, Scime' e De Priamo spiegano che "le dimissioni di Pace  furono l' esempio che era impegnato per passione e non per propri interessi e talmente amante del municipio non ha voluto far proseguire un gruppo di consiglieri pentastellati nella loro opera di solo disfattismo. Contro coloro che avevano messo il freno a mano alla macchina municipale lui ha preferito mandare tutti a casa e consentire ai cittadini di scegliere di nuovo da chi essere governati. La famiglia FdI accoglie Pace per una collaborazione attiva unita e proficua per il bene del Municipio. Auguri a lui ed a noi".

LE CRITICHE - L'approdo politico dell'ex Minisindaco grillino, ha offerto anche il fianco alle critiche. "Complimenti una volta di più al Movimento 5 Stelle municipale e capitolino per il 'regalo-Pace' a Fratelli d'Italia - incalza Andrea Catarci, portavoce della Coalizione di Sinistra del Municipio VIII - avete proprio scelto il meglio per il Municipio Roma VIII, un bel Presidente che ha tentato per 10 mesi di fare lo sceriffo tutto 'chiacchiere e distintivo', finendo per chiudere un po' di servizi importanti, lasciare nell'abbandono i nostri quartieri, assumere posizioni servili e surreali sulla maggior parte delle questioni locali, grandi e piccole. Dopo sono venute le dimissioni, il commissariamento dell'Ente di prossimità e la confessione finale, con il passaggio odierno a FdI.Complimenti davvero alla Sindaca Raggi ed al M5S capitolino e municipale, il vostro 'nuovo' - conclude Catarci - puzza sempre più di vecchia destra."

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

Torna su
RomaToday è in caricamento