GarbatellaToday

Occupazione viale del Caravaggio, Ciaccheri teme lo sgombero: "Non è un problema di ordine pubblico"

Il Minisindaco del Municipio VIII ha incontrato gli occupanti di viale del Caravaggio. Ciaccheri: "E' un luogo inserito nella comunità territoriale. Ora Comune e Regione si siedano ad un tavolo"

A Tor Marancia e più precisamente in viale del Caravaggio, sono presenti due edifici gemelli. Si tratta di immobili che, in passato, erano utilizzati come uffici dalla Regione Lazio. Poi, persa quella funzione, sono rimasti vuoti per diversi anni. Finchè, durante lo tsunami tour dell'abitare, non sono stati occupati.

Il Municipio VIII incontra gli occupanti

Ora in quei cinque piani abitano centinaia di persone. Vi risiedono dal 2013 e quindi si tratta di una delle occupazioni storiche del territorio municipale. Il presidente Amedeo Ciaccheri, invitato dalla "Rete Sociale 1 di Noi", nella giornata di giovedì 8 novembre è andato ad incontrarli. Lo ha fatto anche in vista dei cortei previsti per sabato 10 novembre e sabato 1 dicembre "sui diritti sociali sotto attacco". Un'occasione utile per ribadire la posizione del titolare dell'ente di prossimità: "l'emergenza abitativa non è una questione di ordine pubblico". 

Le risposte attese

"Nonostante quello che pensa il Ministro dell'Interno in questo luogo come in altri luoghi del nostro territorio – ha riconosciuto il minisindaco del Municipio VIII – vive un'umanità in attesa di risposte, sul diritto all'abitare, sull'emergenza abitativa strutturale di questa città, su tante fragilità su cui un intervento di sgombero forzoso non può che far esplodere una questione sociale drammatica a cui non possiamo non dare risposta".

Persone integrate nel territorio

Da quasi cinque anni, gli abitanti di questi due edifici a specchi, vivono col timore di uno sgombero. Eppure, come ha fatto notare il presidente Ciaccheri "Questo luogo è inserito in una comunità territoriale". Da qui l'esigenza di trovare una soluzione per le tantissime persone che vivono nei due palazzi di viale del Caravaggio.

Il ruolo del Municipio ed il tavolo tra Comune e Regione

Il Municipio, non  ha però gli strumenti per intervenire sulla delicata materia dell'emergenza abitativa. Paradossalmente però, come Ente di prossimità, è quello con cui è più immediato il confronto e verso il quale si tendono a scaricare anche le aspettative frustrate da altri livelli amministrativi. E l'occupazione che nel 2014 portò ad invadere per alcuni giorni le sale di viale Benedetto Croce lo dimostra. Il Municipio può  giocare comunque un ruolo. Il Minisindaco ha infatti annunciato che "sarà nostro impegno chiedere a Comune e Regione di sedersi a un tavolo assieme alla Proprietà dello stabile per individuare un percorso che restituisca un ruolo alla politica, non lasci la discussione sulla città ai tribunali e individui finalmente soluzioni".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Incidente sul Raccordo Anulare: morto giovane agente immobiliare

  • Metro A, nuova fase dei lavori: per 6 giorni stop tra San Giovanni e Ottaviano

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Donna trovata morta nei boschi: era a Fiumicino per il matrimonio della figlia

  • Concorso Mibac, bando per 1052 assunzioni in tutta Italia. Tutte le informazioni

Torna su
RomaToday è in caricamento