GarbatellaToday

Grotta Perfetta e il Punto Verde Qualità dimenticato: interrogazione in Campidoglio

Il Punto Verde Qualità non è mai stato completato mentre playground ed area giochi collegati risultano semi abbandonati. Si torna a chiedere al Campidoglio di prendersene cura

La natura si è ripresa gli spazi del Punto Verde Qualità 11.10 di Grotta Perfetta. Da tempo negli scavi che avevano dato il via ad un'operazione urbanistica mai conclusasi, si è formato uno stagno. Anche qui, come  nel più celebre laghetto dell'ex Snia, lo specchio d'acqua è accerchiato da fabbricati e da una rigogliosa vegetazione, cresciuta senza controllo.

Un Punto Verde decaduto e abbandonato

Nell'intervento previsto a Grotta Perfetta, da ormai due anni, è certificata l'assenza dell'interesse pubblico. I lavori si sono interrotti nel 2014 e un paio d'anni più tardi il concessionario, l'Ambiente Consorzio Spa, ha perduto i diritti acquisiti. Da allora sembra si sia tutto fermato. Il responsabile comunale dei PVQ, nel maggio del 2017, ha scritto un'apposita determina dirigenziale.

I compiti del Campidoglio

Nel documento sono elencati tutti gli interventi che, i dipartimenti capitolini, avrebbero dovuto mettere in campo. Il Simu aveva il compito di demolire gli edifici realizzati, il dipartimento Patrimonio doveva procedere all'immissione in possesso, anche mediante sgombero forzoso, degli spazi eventualmente occupati. Al diparitmento Tutela Ambientale invece spettava il compito di procedere alla manutenzione ordinaria e straordinaria dei luoghi. La condizione di abbandono in cui versa tutta l'area, suggerisce l'idea che queste indicazioni sia state ampiamente disattese.

L'interrogazione comunale

In Campidoglio, il capogruppo di Fratelli d'Italia Andrea De Priamo ha presentato un'interrogazione, per conoscere quali siano stati gli atti amministrativi messi in campo, dopo la determina diriganziale cui si faceva riferimento."Gli abitanti della zona – fanno notare Andrea De Priamo e Maurizio Buonincontro, capogruppo FdI in Municipio VIII – hanno subito per troppi anni lo scempio di manufatti edificati abusivamente e oggetto di procedimenti anche penali. Le opere abusive ed incompiute hanno portato ad una inaccettabile situazione di degrado ambientale che va urgentemente rimossa".

 

L'iniziativa in Municipio VIII

Anche dal centrosinistra, in Municipio VIII, si è recentemente tentato di mantenere i riflettori accessi. La consigliera democratica Eleonora Talli ha infatti presentato una risoluzione che è già passata all'unanimità nel parlamentino municipale. Come ricordato dalla consigliera PD "lì c'è un campetto polivalente che è ormai vandalizzato, come del resto lo sono le panchine, le fontanelle, l'area giochi. L'illuminazione invece – ha aggiunto Talli – ha funzionato solo in occasione dell'inaugurazione di quegli spazi, poi i lampioni sono rimasti sempre spenti".

Il ripristino dell'area giochi e del campetto

A prescindere dagli atti amministrativi che sono stati o meno prodotti, salta all'occhio la condizione d'incuria dell'area. Per questo, su proposta di Talli, il Consiglio municipale ha deciso di chiedere ia presidente Ciaccheri di lavorare perchè siano "assicurati gli interventi di ripristino dell'area giochi e del campetto sportivo polivalente" ed anche affinchè "sia effettuata una corretta programmazione degli interventi di sfalcio" . Un'operazione, quest'ultima, tutt'altro che secondaria. Il taglio dell'erba consentirebbe a ripristinare un po' di decoro ma soprattutto, in prospettiva, a prevenire gli incendi estivi che spesso falcidiano la Capitale. Interventi che, evidentemente, andrebbero eseguiti anche durante il resto dell'anno. Il recupero di quegli spazi, apparentemente dimenticati, passa quindi per queste due iniziative. I riflettori sul Punto Verde, spentisi dopo l'inaugurazione dell'area giochi, hanno improvvisamente tornato a riaccendersi.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Centri anziani al collasso: "Noi abbandonati dal Comune, senza regolamento e fondi inesistenti"

  • Cronaca

    Narcotrafficanti a Montespaccato, 18 arresti. Avevano legami con Ndrangheta e Sacra Corona Unita

  • Cronaca

    Padre ucciso dalla figlia a Monterotondo: Deborah torna libera. Per la Procura è legittima difesa

  • Politica

    Busta con un proiettile a Salvini: plico sequestrato al centro postale di Roma

I più letti della settimana

  • Sciopero: domani a Roma metro, bus e Cotral a rischio. Gli orari e tutte le informazioni

  • Atac: domani stop serale di Roma-Lido e Roma-Civitacastellana-Viterbo. Attivi bus navetta

  • Incidente Casilina: trovata morta sul marciapiede vicino alla Metro C, caccia al pirata della strada

  • Roma, maratone ed eventi sabato 18 e domenica 19 maggio. Strade chiuse e bus deviati

  • Tor Pignattara: cadavere trovato in strada, è morto Saor il trapper di Centocelle

  • Incidente sulla via Tiburtina: investito da un tir, morto un ciclista

Torna su
RomaToday è in caricamento