GarbatellaToday

Ex Dazio via Ardeatina: assegnato al Polo di Protezione Civile

Si conclude con l'assegnazione al Polo di Protezione Civile Roma VIII la vicenda legata alle frequenti occupazioni dell'ex Dazio. Soddisfatti i cittadini che però chiedono "notizie anche sulle rotatorie di via Ardeatina"

L’iniziativa era stata annunciata da tempo. E la richiesta, avanzata da una plurarità di attori anche provenienti dal limitrofe Municipio IX, sembrava condivisa. La struttura dell’ex Dazio di via Ardeatina è stata assegnata alla protezione civile. O per meglio dire,  a quella particolare conformazione che la protezione civile si è data nel Municipio VIII, istituendo il Polo di pronto intervento Roma VIII.

OCCUPAZIONI E SGOMBERI - I locali dell’ex Dazio, poi adibiti a bagni pubblici, venivano occupati di frequente. Il distacco di acqua e luce, non era parso un deterrente sufficiente.  Negli  ultimi anni infatti,  alternativamente,  l’ex Dazio si segnalava alla cronaca per gli insediamenti abusivi che riusciva a catalizzare. E per gli sgomberi che, a distanza di tempo, inevitabilmente ne seguivano.

SODDISFATTI I CITTADINI - La scelta di affidare la struttura di via Ardeatina al Polo di pronto intervento, è piaciuta al Comitato di Quartiere di Zona, quello di Vigna Mirata. “La notizia dell'assegnazione dell'ex Wc Ama alla protezione civile ci soddisfa  perché rende possibile un miglior utilizzo di uno spazio pubblico, come peraltro avevamo più' volte chiesto negli scorsi anni, anche con colloqui diretti con il Presidente Catarci”  dichiara  Carla Canale Presidente del CdQ, che aggiunge “attendiamo al più' presto che l'area venga quindi riqualificata”.

VIABILITA' E CEMENTO - Il Dazio per il suo essere ubicato in un incrocio molto trafficato, quello tra via Ardeatina e via di Tor Carbone, reca con sè anche un altro tema: quello della sicurezza stradale. L'associazione mentale è colta al volo dall’Avvocato Canale. “Vorremo come Comitato di Quartiere, avere notizie al più presto anche sulle rotatorie dell'Ardeatina, sia per possibili ripercussioni in termini di danno erariale, sia per la necessaria e sempre più urgente fluidificazione del traffico, tenuto conto di tutte le cubature in arrivo”. Non poche, lungo la linea di confine tra il Municipio VIII e IX dove è previsto l’arrivo di Colle delle Gensole, Prato Smeraldo, Cecchignola Nord e delle aree R66 ed I-39. Un motivo in più per tornare ad occuparsi della viabilità del quadrante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale a Roma, bomba d'acqua sulla città: tre stazioni metro chiuse. Strade allagate

  • Palazzina a rischio crollo: evacuate 24 famiglie a Ciampino

  • Viabilità: le strade chiuse per sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre

  • Omicidio Luca Sacchi, 5 misure cautelari. Nello zaino di Anastasia 70mila euro per 15 chili di droga

  • Tragedia a Ostia, muore bimbo di 11 anni: si era sentito male a scuola

  • Nubifragio a Roma, città allagata dopo due ore di pioggia: sotto accusa il piano foglie che non c'è

Torna su
RomaToday è in caricamento