GarbatellaToday

Tor Marancia, niente centro culturale: per i prossimi tre anni zero euro in bilancio

Il bilancio partecipativo RomaDecide non premia Tor Marancia. L'unica opera prevista nel quartiere non sarà finanziata neppure dal Campidoglio. Residenti furiosi

Nella foto lo scheletro dell'ex scuola che doveva diventare il centro culturale

Al civico 103 di viale Tormarancia è presente la struttura portante dell'ex scuola Mafai. Lo scheletro di tre piani è destinato però ad essere abbattuto. Al suo posto non sarà però edificato nulla. La richiesta dei residenti di realizzarvi un centro culturale è per ora destinata a restare nei cassetti. Per i prossimi anni Roma Capitale non metterà un euro su quest'operazione.

Niente soldi per il centro culturale

Non ci sono soldi per costruire il teatro, le salette polivalenti, il centro anziani e tutto quanto, i residenti di Tor Marancia, avvevano chiesto venisse realizzato. Il progetto, risultato tra i vincitori del processo partecipativo RomaDedide, necessita di troppe risorse per essere tradotto in pratica.  In tutto i tecnici del Campidoglio hanno stimato che servono 4,8 milioni di euro. 400Mila euro servono solo per abbattere lo scheletro . "Ma noi non abbiamo mai chiesto di buttarlo giù" ha spiegato Elisabetta Raffuzzi, del comitato Centro Culturale Popolare Polivalente Tormarancia. I fondi per realizzare quest'intervento però ci sono. Non per procedere con la successiva edificazone. Nella delibera licenziata dalla giunta Raggi infatti, si rinvia "alle annualità successive il reperimento dei fondi per la ricostruzione del centro culturale". Da qui la protesta dei residenti. Perchè, nelle prossime di annualià, non c'è neppure un euro su questo progetto.

La raccolta firme

Più di 400 cittadini hanno sottoscritto una raccolta firma a favore del centro culturale. Con la petizione hanno chiesto alla Sindaca d'istituire un tavolo di lavoro partecipato, la derattizzazione e la  bonifica dell'area. Il loro sforzo, tuttavia, non ha permesso di centrare il principale risultato. Il centro polivalente per i prossimi anni, non sarà realizzato. 

Nessun finanziamento

"Come temevamo infatti la proposta di bilancio poliennale 2019-2021 presentata dalla Giunta e in discussione in aula Giulio Cesare in questi giorni non comprende il finanziamento per il centro culturale, né per l'anno 2020, né per l'anno 2021" ricorda il comitato di Tor Marancia. "E' stata così di fatto cancellata di fatto l'unica opera di urbanizzazione che insisteva nella zona interessata dalla convenzione urbanistica"  di piazza dei Navigatori. In realtà, come ha avuto modo di ricordare l'assessore Montuori, sono stati previsti degli interventi. "Ci sono sette milioni e mezzo destinati su quell'area - aveva sottlineato durante la presentazione dei progetti vincitori di RomaDecide - comprendono un centro anziani, il rifacimento di alcuni spazi sociali e la revisione del sistema della viabilità e degli incroci".  A non lasciare traccia sul territorio, è invece il processo partecipativo RomaDecide. I bisogni dei residenti non sono stati recepiti.

Potrebbe interessarti

  • Atac: tutti gli abbonamenti agevolati

  • Il miglior pane d'Italia: il Gambero Rosso premia due forni di Roma con il massimo dei voti

  • Distributori di Benzina "No Logo": dove il pieno costa meno

  • 7 laghi meravigliosi da visitare nei dintorni di Roma

I più letti della settimana

  • Sciopero: domani a Roma metro e bus a rischio. Gli orari e tutte le informazioni

  • Terremoto Roma: scossa avvertita in diverse zone della città. Epicentro a Colonna

  • Sciopero a Roma, martedì 25 giugno metro e bus a rischio: tutte le informazioni

  • Atac: tutti gli abbonamenti agevolati

  • Uccide la moglie e poi si spara: i due coniugi non riuscivano a pagare l’affitto

  • Il miglior pane d'Italia: il Gambero Rosso premia due forni di Roma con il massimo dei voti

Torna su
RomaToday è in caricamento