GarbatellaToday

Afghani a Tor Marancia, Catarci: "Prima risposta all'emergenza"

Il presidente del Municipio XI Andrea Catarci parla del centro d'accoglienza temporaneo aperto da qualche giorno a Tor Marancia: "E' necessario affiancare all'indispensabile rifugio una strategia di intervento per l'integrazione"

L'interno della struttura che ospita i profughi afghani

Come anticipato nei giorni scorsi da Garbatella Today, è attiva la tensostruttura che ospiterà nel territorio del Municipio XI, in zona Tor Marancia, gli oltre cento profughi afghani accampati in tende di fortuna alla stazione Ostiense. Si tratta di un centro temporaneo di accoglienza aperto dalle 19 alle 9. Il minisindaco Catarci parla di "una prima risposta, necessaria anche se non certo sufficiente, ad un'emergenza umanitaria di vaste proporzioni".

LA NOTA DI CATARCI - "Si è aperto da qualche giorno a Tormarancia un centro di prossimità e di ascolto per i profughi afghani, grazie alla collaborazione tra il Municipio Roma XI, l’Assessorato alle Politiche Sociali di Roma Capitale e l’Istituto romano San Michele. Si tratta di una struttura provvisoria d’accoglienza, riscaldata ed attrezzata con letti, bagni e docce, gestita da una organizzazione sociale e funzionante dalle 19 alle 9, dove stanno trovando rifugio gli oltre cento profughi che da aprile scorso hanno vissuto in condizioni drammatiche presso la tendopoli sorta a ridosso del binario 15 della Stazione Ostiense, vicino all’Air Terminal".

"E’ una prima risposta, necessaria anche se non certo sufficiente - continua Catarci - ad un’emergenza umanitaria di vaste proporzioni, che per lunghi mesi (ed anzi per anni se si pensa anche ai nuclei passati di lì dal 2006) è stata volutamente ignorata dalla Giunta Alemanno e dalle Istituzioni competenti in tema di richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale. A surroga parziale di tali gravissime incapacità del sistema di integrazione cittadino e nazionale, si è realizzato negli anni un costante intervento di sostegno, aiuto e solidarietà del Municipio Roma XI e delle Associazioni di volontariato, Medici per i Diritti Umani, L’Albero della vita, A buon diritto, Brigata Garbatella Prociv Arci, Agenzia Diritti Municipio Roma XI, Centro di servizi per il volontariato, nel tentativo di riaffermare la dignità umana e i diritti fondamentali della persona".

"Con il centro si ha ora l’opportunità di sviluppare i percorsi di accoglienza sia per quanti sono giunti a Roma per restare in Italia sia per quanti, e sono la maggior parte, sono qui solo in transito verso altri paesi europei. Per coglierla fino in fondo è necessario affiancare all’indispensabile rifugio una vera e propria strategia di intervento, che dia avvio concreto all’integrazione e sia capace di indirizzare in luoghi ed a servizi appropriati. E’ in quest’ottica che Municipio Roma XI ed Associazioni sono pronti da subito ad erogare gratuitamente un pacchetto di servizi di informazione, orientamento e prima accoglienza in loco (assistenza medica, assistenza ed orientamento legale, mediazione sociale in particolare con attenzione ai minori, avvio alla rete dei servizi primari di assistenza e protezione civile, indicazioni sulla normativa internazionale dei paesi europei e sul diritto d’asilo), attraverso figure professionali specializzate e la pluriennale esperienza delle realtà associative".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Raggi: stop a tutti i concorsi pubblici a Roma

  • Tragedia nella Metro A, morto un uomo investito da un treno alla stazione Manzoni

  • Sciopero, oggi a Roma metro e bus a rischio per 24 ore: tutte le informazioni

  • Via Pontina, precipita con la Smart dalla rampa e muore sul colpo. Gli amici lo ricordano sui social

  • Blocco traffico Roma: domenica 23 febbraio niente auto nella fascia verde

  • Coronavirus Roma: "Scuole chiuse? Fake news". Mezzi pubblici, via alla sanificazione

Torna su
RomaToday è in caricamento