GarbatellaToday

Ciaccheri boccia il bilancio di Roma Capitale: "Risorse inadeguate per scuola e servizi sociali"

Il Municipio VIII non ha approvato il bilancio previsionale del Campidoglio. Ciaccheri: “E’ stato inevitabile: hanno disatteso tutte le nostre richieste”

Il termometro politico segnala una temperatura glaciale. Tra il Municipio VIII ed il Campidoglio è tornato il gelo. Le strette di mano ed i sorrisi accennati durante l’inaugurazione del San Paolo District, sembrano un lontano ricordo. L’amministrazione di prossimità è tornata a bacchettare Roma Capitale. E lo ha fatto bocciando il bilancio previsionale di spesa.

Pochi fondi per il sociale

“Le richieste che avevamo fatto per garantire i servizi essenziali, nel sociale, non sono state accolte. Non ci sono stati riconosciuti i finanziamenti per recuperare le liste d’attesa dei servizi assistenziali del Municipio. E non sono state accolte le richieste per tutelare un progetto importante com’è quello del centro diurno per anziani fragili”. 

No al bilancio fotocopia

La bocciatura è stata conseguente. Non è piaciuto, al Minisindaco del Municipio VIII, la scelta di destinare all’ente di prossimità, le stesse risorse riconosciutegli per l’anno in corso. Si tratta di una cifra vicina ai 17 milioni di euro. Risorse con cui si deve provvedere a garantire la manutenzione ordinaria delle strade, del verde, delle scuole. Ma anche i servizi sociali. "Solo le spese per gli AEC, gli assistenti educativi e culturali - fanno sapere dal Municipio VIII - pesano sul bilancio per circa un milione di euro". La coperta è corta.   “Nel 2018 – ha chiarito Ciaccheri - abbiamo accettato pochi fondi, avanzanto poi di volta in volta richieste specifiche, per tentare di mantere un’interlocuzione aperta con il Campidoglio” . Ma sembra che non sia possibile proseguire su quella strada.

Soldi inadeguati per le scuole

Mancano i fondi per le scuole a cui “vengono destinate poche decine di migliaia di euro. Ed è inaccettabile perché probabilmente rappresenta la maggiore criticità di questa città, quella su cui si dovrebbe investire di più”. All’ente di prossimità sono però state promesse delle risorse. “Gli unici fondi di cui si ha contezza sono quelli del Piano Triennale d’Investimenti. Ma sono a mutuo e quindi parliamo di risorse virtuali”. Nel 2020, questa cifra, dovrebbe essere di circa 4milioni di euro. 

Niente soldi niente decentramento

La strada che porta al decentramento, senza fondi, diventa in salita. “Purtroppo – ha concluso Ciaccheri – questa è la dimostrazione che si sta facendo poco o nulla per aumentare l’autonomia dei municipi”. I rapporti si sono incrinati. La contestazione, ormai, è chiaramente dichiarata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: oggi a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Tragedia a Ostia, muore bimbo di 11 anni: si era sentito male a scuola

  • Weekend dell'Immacolata a Roma: che fare sabato 7 e domenica 8 dicembre

  • Palazzina a rischio crollo: evacuate 24 famiglie a Ciampino

  • 8 dicembre, festa per l'Immacolata e Spelacchio a piazza Venezia: strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero a Roma: domani a rischio tram, metro e bus. Gli orari

Torna su
RomaToday è in caricamento