GarbatellaToday

Appia Antica allagata: “L’esondazione dell’Almone faccia riflettere”

L'allagamento dei negozi di via Appia Antica, parzialmente chiusa al traffico, riapre il dibattito sugli scompensi causati dalla compromissione dell'equilibrio idrogeologico

Fiume Almone all'interno della Caffarella

L’esondazione dell’Almone ha avuto conseguenze anche all’esterno del parco della Caffarella. Le piogge che si sono succedute nel corso della notte, hanno causato l’allagamento di alcune attività commerciali. Disagi anche per la circolazione, per la chiusura di un tratto dell’Appia Antica.  Allagati anche degli esercizi commerciali.

LE CONSEGUENZE NEL TERRITORIO - Si tratta del secondo grave disagio causato, in poche ore, dall'esondazione del fiume sacro per i romani, che aveva rotto gli argini inondando la Caffarella. Le conseguenze, si sono viste anche nel territorio del Municipio VIII al punto che la polizia municipale,   in mattinata ha dovuto chiudere l’Appia Antica, da porta San Sebastiano fino all’incrocio con via Ardeatina. La  situazione, a metà pomeriggio, sta progressivamente migliorando, anche se restano i danni.

L'ATTACCO DELL'OPPOSIZIONE - Il Capogruppo di Forza Italia, Simone Foglio, se la prende con l’amministrazione “L'esondazione dell'Almone nei pressi di via Appia Antica testimonia il fallimento del tandem Catarci-Marino. Strade chiuse, negozi allagati, viabilità in tilt. È con questa capacità amministrativa che volevano realizzare sull'Appia Antica, il più grande parco archeologico del mondo? A chi daranno questa volta la colpa?”.

L'EQUILIBRIO IDROGEOLOGICO -- Il Presidente del Municipio invece inquadra la questione dello straripamento, secondo un’ottica più ampia. “Il tema secondo me,  è quello dell'equilibrio idrogeologico, compromesso nell'intero quadrante – fa notare Catarci – è  un quadrante che per caratteristiche ambientali e morfologiche dovrebbe essere stragarantito e che invece per gli scempi perpetrati è in costante allarme. La deturpazione ambientale dell'Almone e la cancellazione del Fosso per aumentare le cubature previste, sono cioè due facce della stessa medaglia, parlano la stessa lingua: quella del profitto che da una parte inquina e dall'altra cancella. Dobbiamo parlare anche noi una lingua comprensibile, quella del risanamento per quanto riguarda l'Almone e del ripristino delle funzionalità per quanto concerne il Fosso”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale a Roma, bomba d'acqua sulla città: tre stazioni metro chiuse. Strade allagate

  • Sciopero a Roma: lunedì a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Palazzina a rischio crollo: evacuate 24 famiglie a Ciampino

  • Tragedia a Ostia, muore bimbo di 11 anni: si era sentito male a scuola

  • Viabilità: le strade chiuse per sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre

  • Omicidio Luca Sacchi, 5 misure cautelari. Nello zaino di Anastasia 70mila euro per 15 chili di droga

Torna su
RomaToday è in caricamento