GarbatellaToday

Riforestazione urbana, piantati 750 giovani alberi: alla manutenzione provvede un privato

Messe a dimora 750 essenze arboree tra la Montagnola ed il Tintoretto. Ciaccheri: "E' il primo step d'un programma straordinario di riforestazione che continuerà nei prossimi mesi sul resto del territorio"

Centinaia di alberi sono stati messi a dimora tra la Montagnola, il Tintoretto ed il parco delle Tre Fontane. Sono stati piantati lecci, olmi, aceri. Sono in tutto 750 e rappresentano  “il primo step d’un programma straordinario di riforestazione che continuerà nei prossimi mesi sul resto del territorio, nelle aree verdi e lungo il tessuto urbano” ha annunciato Amedeo Ciaccheri, il presidente del Municipio VIII.

L'arrivo di alberi e arbusti

L'iniziativa, che rientra nel progetto mosaico verde, non ha portato nel territorio soltanto degli alberi. “Grazie ad AZZEROCO2 siamo riusciti a piantare anche centinaia di arbusti tipici della macchia mediterranea in due aree del municipio ed anche nel parco delle Tre Fontane – ha dichiarato Michele Centorrino, l’assessore municipale all’Ambiente – prima abbiamo effettuato dei sopralluoghi con un agronomo ed un perito forestale con cui si è valutato quali fossero le essenze più adatte da piantumare. Poi si è proceduto allo sfalcio ed alla bonifica delle aree in cui, infine, è avvenuta la piantumazione”.

Utili contro smog ed inquinamento acustico

Oltre agli alberi elencati, sono stati messi a dimora arbusti di biancospino, mirto, corbezzolo, timo. “L’operazione è finalizzata alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica e di polveri sottili. Ma anche al contenimento dell’inquinamento acustico. A tal fine - ha spiegato l'assessore Centorrino -  lungo gli assi stradali, a ridosso dei marciapiedi, sono stati sistemati degli arbusti e qualche metro dietro dei filari di alberi. In questo modo si crea una sorta di barriera naturale la cui manutenzione è affidata ad AZZEROCO2”.

Le future manutenzioni

L’azienda, protagonista d’analoghi interventi in territorio cittadino, si prenderà cura delle piante disseminate nelle tre aree del Municipio VIII. “C’è una garanzia di attecchimento di due anni e non è una cosa da poco, visto le note difficoltà in cui versa il Servizio Giardini” ha sottolineato l’assessore Centorrino. La presenza di giovani arbusti ed alberelli è una sorta di buon auspicio, in vista della progressiva uscita dal confinamento imposto per limitare il contagio da Covid 19.

Un passo verso la svolta green

“La pandemia globale ci lascia alcuni interrogativi chiari a cui dobbiamo rispondere da oggi. Primo fra tutti la vita nelle nostre città, a partire dalla qualità dell'aria, e la nostra capacità di riconvertire Roma in una metropoli resiliente, che affronti le sfide globali con interventi strategici per tutelare il rapporto con l'ambiente – ha osservato il presidente Ciaccheri – noi ripartiamo da qui”. In attesa che si compia “la svolta green”, auspicata di recente anche da Legambiente, il Municipio VIII ha fatto un passo nella giusta direzione. Ed a costo zero per la collettività.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: positivi due minori della stessa famiglia, chiusi ristorante e centro estivo sulla Casilina

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Coronavirus: undici nuovi contagi nel Lazio, chiusi ristorante e centro estivo nella periferia est

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

  • Tragedia a Roma: trovato nella sua auto il corpo senza vita di Rocco Panetta

Torna su
RomaToday è in caricamento